Ufficiale, Rallyart riapre i battenti: Mitsubishi torna nel motorsport?

Ad annunciarlo durante una conferenza stampa i vertici della casa giapponese

ralliart

Tommi Makinen, Mitsubishi Lancer Evo, Rally Finland 2001 - Foto Pasi Piesanen

Dopo 11 anni riparte la divisione Rallyart di Mitsubishi Motors. Dopo l’annuncio della chiusura di Renault Sport in favore di Alpine, altri marchi invece si stanno riaffacciando nel panorama rally, anche se ancora nessun programma è stato definito. La casa automobilistica giapponese aveva messo da parte il marchio Ralliart nel 2010, dopo aver presenziato per ben 28 anni nel motorsport ai massimi livelli.

Ieri durante una conferenza stampa di presentazione dei risultati finanziari, i vertici di Mitsubishi hanno annunciato che Rallyart verrà rifondata. Rispetto alla decisione fatta ad inizio decennio sembra una vera e propria svolta, per una casa che ha fatto delle gare sterrate il proprio laboratorio di ricerca e sviluppo per le tecnologie usate sulle vetture di tutti i giorni. Alla luce della presenza di Hyundai Motorsport ed in particolare della Toyota, l’interesse per questa decisione cresce.

La casa giapponese ha vinto con Tommi Makinen dal 1996 al 1999 il mondiale rally ed un campionato costruttori, per non parlare delle 12 Dakar vinte dal 1985 al 2007. Mistubishi Motors sembra voler rinsaldare quel connubio che l’ha vista essere spesso associata a vettura da corsa su strada. Rimane però poco chiaro con quale modello intenda tornare nel motorsport. Al momento infatti i modelli disponibili sono soltanto suv e fuoristrada. Gli unici dettagli svelati sono una serie di parti e accessori Ralliart che saranno rimessi sul mercato.