Si chiude un’epoca, Renault lascia il motorsport: arriva Alpine

A partire da maggio 2021, il reparto sportivo della casa francese diventerà Alpine Cars

renault alpine

Giovanni Marco Lanzalaco e Antonio Marchica - Targa Florio 2021

Au revoir Renault Sport, bienvenue Alpine. Il giorno che nessuno di noi pensava sarebbe arrivato è oggi, Renault Sport Car chiude ufficialmente i battenti. A partire da maggio 2021, il reparto sportivo della casa francese, la cui sede si trova a Les Ulis, diventerà Alpine Cars. Il cambio di denominazione del reparto corse dedicato alla progettazione dei modelli sportivi e da corsa del Gruppo Renault rientra nell’ambito della creazione della Business Unit Alpine.

Si chiude dunque un’era, dalla Renault 5 turbo, per poi passare alle kitcar con la 306 e Megane Maxi fino ad arrivare ai giorni nostri con la Renault Clio Rally4, che proprio nello scorso fine settimana ha debuttato ufficialmente sulle strade della 105esima Targa Florio. Ci sembra quindi un vero e proprio canto del cigno questa ultima vettura guidata per la prima uscita mondiale dal pluri campione italiano Paolo Andreucci, che è stato costretto al ritiro per noie meccaniche.

“Nell’ambito della riorganizzazione del Gruppo Renault per marche, è fondamentale che le varie entità che compongono la Business Unit rechino il nome Alpine e incarnino i valori e gli obiettivi ambiziosi della Marca – ha detto Laurent Rossi, Ceo di Alpine -. La vocazione di Alpine è quella di essere u marchio sportivo premium all’avanguardia dell’innovazione e della tecnologia. Con le sue competenze ed esperienza nelle auto sportive, Alpine Cars è una carta vincente per il raggiungimento dei nostri obiettivi”.

Nel comunicato stampa Renault conferma che: “Il know-how e la passione dei team alla base di modelli emblematici come la Renault 5 Turbo, la Clio V6, la Mégane RS Trophy e la nuova Alpine A110 sono un patrimonio importante. Oltre allo sviluppo della nuova gamma Alpine, i team esistenti continueranno a garantire l’attuale supporto ai clienti Renault Sport e alla rete”.