Acropolis Rally, dopo il poker Rovanpera controlla. Lotta serrata tra Tanak e Ogier

Il finlandese chiude la tappa con un vantaggio di 30,8 secondi sull’alfiere della Hyundai e con 40,2 sul compagno

acropolis rally rovanpera

Kalle Rovanpera e Jonne Halttunen

Sebastien Ogier e Ott Tanak si prendono le ultime due prove speciali della seconda tappa dell’Acropolis Rally Greece, ma il giovane Kalle Rovanopera, dopo aver vinto quattro prove consecutive sembra ormai determinato a controllare il vantaggio accumulato nei confronti dei due inseguitori e, conquistare così la sua seconda vittoria in carriera nel WRC, dopo quella al Rally Estonia.

“Sono abbastanza contento – ha detto a fine tappa il finlandese della Toyota -. Forse abbiamo fatto una scelta sbagliata di assetto nel pomeriggio. Non è stato facile, adesso pensiamo a domani”.

Il finlandese chiude la tappa con un vantaggio di 30,8 secondi sull’alfiere della Hyundai e con 40,2 secondi sul compagno Ogier. Cristallizzate ormai anche le altre posizioni. Al quarto posto Dani Sordo precede la prima della due Ford Fiesta, quella di Adrien Fourmaux. Al sesto posto Gus Greensmith, al settimo Elfyn Evans. Chiudono la top ten il boliviano Marco Bulacia e Andreas Mikkelsen. I due piloti di Toksport WRT stanno regalando un grande spettacolo e continuano a scambiarsi la posizione: i due adesso sono ad appena 8 decimi.

“Sto cercando di guidare il più veloce possibile – il commento di Mikkelsen – ma non oltre il limite. Marco sta guidando davvero molto bene, non voglio rischiare troppo perchè abbiamo da pensare anche al campionato”. Da segnalare la grande prestazioen di Nikolay Gryazin, il portacolori di Movisport alla sua prima uscita con la Fiesta R5 di M-Sport occupa la terza posizione nel WRC2 e la 11esima assoluta, dietro a Thierry Neuville. ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO.