Ogier, Evans, Rovanpera: il dream team Toyota anti-Tanak

La squadra giapponese ha confermato le firme di Ogier, Evans e Rovanpera. Parte la caccia a Ott Tanak

toyota tanak

La Toyota Gazoo Racing schiererà una nuovissima line-up di piloti nel prossimo campionato mondiale di rally FIA. La squadra giapponese ha infatti confermato le firme di Sébastien Ogier, Elfyn Evans e Kalle Rovanpera.

Ogier, 35 anni, si unisce al team giapponese dopo l’addio a Citroen Racing, con un contratto di un anno. La prossima stagione dovrebbe essere infatti anche l’ultima prima di ritirarsi dal WRC. Evans e Rovanpera hanno firmato per due anni. Evans, 30 anni, lascia dunque la M-Sport Ford per la quale ha sempre guidato nel WRC e, trova di nuovo Ogier dopo le due stagioni insieme nella squadra britannica nel 2017 e nel 2018. Il diciannovenne Rovanpera è una delle giovani promesse. Passa alla Toyota dopo aver vinto il titolo WRC 2 Pro con Skoda Motorsport. Il trio sostituisce il campione del mondo Ott Tanak, che è passato alla Hyundai Motorsport e i fuori contratto Jari-Matti Latvala e Kris Meeke.

Il team principal Tommi Makinen ha dichiarato che l’esperienza del sei volte campione del mondo Ogier, insieme a Elfyn Evans e Kalle Rovanpera, permette al team di avere un grande equilibrio, visto che Toyota punta a più titoli con la sua Yaris World Rally Car. “Sappiamo quanto sia forte Sébastien e non vediamo l’ora di lavorare con lui e Julien (Ingrassia, copilota). Penso che essere in grado di attrarre un pilota con la sua esperienza, dica molto su ciò che abbiamo ottenuto in così poco tempo con questa squadra”.

“Elfyn è un pilota che seguo da un po’ di tempo. Può avere la velocità per vincere su quasi tutte le superfici, ma può anche essere molto intelligente quando necessario e ottenete punti importanti per il team. Conosco Kalle da quando era molto giovane ed è sempre stato chiaro che ha qualcosa di speciale. Ha ancora molto da imparare, ma credo che ora sia pronto per questo passaggio”, ha aggiunto Makinen.

Ogier ha affermato che la sua mossa ha completato i colloqui iniziati tre anni fa, quando la Toyota ha confermato il ritorno nel WRC dopo un’assenza di 17 anni. “Ne abbiamo già discusso alla fine del 2016 e, sebbene non siamo riusciti a realizzarlo in quel momento, ora sono impaziente di iniziare a lavorare con un marchio iconico come la Toyota e il mio idolo d’infanzia Tommi Makinen”, il commento del francese -. Tutti e tre siamo nuovi per il team, quindi sarà difficile imparare, ma ovviamente faremo del nostro meglio per imparare a conoscere l’auto il più rapidamente possibile”.

“Tommi ha avuto molto successo come pilota stesso e sa cosa serve per gareggiare a questo livello – ha detto Evans -. È stato fantastico affrontarlo finora, e non vedo l’ora di conoscere meglio la squadra”.

“Sono sicuro che il prossimo anno sarà piuttosto impegnativo. Le maggiori sfide saranno imparare la nuova auto e anche i nuovi rally in calendario. Di sicuro, l’inizio sarà tutto sull’apprendimento della macchina, della velocità e di tutto ciò che ne consegue”, ha affermato il giovane Rovampera -. Penso che Seb ed Elfyn, con la loro grande esperienza, saranno davvero ottimi compagni di squadra. Ho così tanto da imparare da loro, quindi è bello averli anche in squadra”.