BUON VIAGGIO SIR…

Williams ha portato a casa ben 9 titoli costruttori, l’ultimo nel 1997 con Jacques Villeneuve

frank williams

Sir Frank Williams (GBR) Williams Team Principal was delighted with the launch of the new FW24 Williams Bmw FW24 Launch, Silverstone 25 January 2002 - BEST IMAGE

Un gigante della Formula 1. Così lo hanno definito. E, a ben vedere, era proprio la definizione più corretta. Oggi, a 79 anni, ci ha lasciato Frank Williams, anzi Sir Frank Williams, il proprietario dell’omonima scuderia e il più longevo direttore sportivo che mai la formula 1 abbia avuto. Da qualche anno soffriva di un brutto male.

La notizia della morte, è stata confermata dalla stessa scuderia con un messaggio sui social: “Con grande tristezza, a nome della famiglia Williams, la squadra conferma la morte di Sir Frank Williams, fondatore ed ex team principal della Williams Racing“. Williams è spirato in ospedale circondato dalla sua famiglia. Rimasto in sedia rotelle dopo un incidente automobilistico nel 1986, Sir Frank fino al 2012 ha fatto parte del consiglio di amministrazione della scuderia da lui fondata nel 1977. Negli ultimi anni, le deleghe alla figlia Claire, che pian piano ha preso il comando del team, fino a settembre 2020, momento del cambio di proprietà della Williams venduta al fondo d’investimenti statunitense Dorilton Capital. Nella lunga storia della scuderia, Williams ha portato a casa ben 9 titoli costruttori, l’ultimo nel 1997 con Jacques Villeneuve, anche campione piloti con ben sette vittorie in stagione, e Heinz-Harald Frentzen arrivato secondo dopo l’esclusione dalla classifica piloti di Michael Schumacher nell’ultima gara dell’anno nel Gran Premio d’Europa disputato a Jerez. I mondiali piloti vinti dalla Williams sono stati sette. In totale i titoli conquistati sono stati 16.

“Era un vero gigante del nostro sport che ha superato le sfide più difficili della vita e ha lottato ogni giorno per vincere in pista e fuori. I suoi incredibili risultati e la sua personalità saranno impressi per sempre nel nostro sport” ha detto Stefano Domenicali, amministratore delegato della F1. Secondo Jost Capito, amministratore delegato e team principal della Williams, il fondatore della scuderia “era unico nel suo genere e un vero pioniere. Nonostante le notevoli avversità nella sua vita, ha guidato la nostra squadra a 16 campionati del Mondo, rendendoci una delle squadre di maggior successo nella storia di questo sport. I suoi valori, tra cui integrità, lavoro di squadra e una fiera indipendenza e determinazione, rimangono l’etica centrale della nostra squadra e la sua eredità, così come il nome della famiglia Williams sotto il quale corriamo con orgoglio”. Oltre le vittorie, Frank Williams ha dovuto superare la grande tragedia di Imola nel 1994, quando nella curva Tamburello, Ayrton Senna, in un terribile incidente, perse la vita.