Neuville saldamente al comando del Rally di Spagna, perde terreno Evans, Ogier terzo

Thierry Neuville e Martin Wydaeghe, hanno dominato la giornata, a parte un doppio acuto di Sebastien Ogier nel pomeriggio

neuville rally spagna

Thierry Neuville, Rally di Spagna 2021 - Foto Vincent Thuillier / Hyundai Motorsport

Si è conclusa con la prova spettacolo di appena 2,5 chilometri sul lungomare di “Salou”, la seconda tappa del RallyRACC – Rally di Spagna 2021. Una prova molto tecnica che si sviluppa sul porto turistico di Salou con il fondo stradale reso scivoloso dalla sabbia che arriva dalla spiaggia.

Saldamente al comando della gara Thierry Neuville e Martin Wydaeghe, che hanno praticamente dominato la giornata, a parte un doppio acuto di Sebastien Ogier, nelle speciali “Querol-Les Pobles 2” e “El Montmell 2”. Il francese ha apportato alcune modifiche all’assetto della sua Yaris durante il service pomeridiano, questo lo ha aiutato a migliorare i suoi tempi. Ogier ha però perso oltre 5 secondi nella speciali di chiusura, che ha fatto avvicinare Sordo a soli 1,2 secondi. Il pluricampione rimane in terza posizione dietro al compagno Elfyn Evans. Il gallese al contrario ha avuto un pomeriggio frustrante dopo le modifiche alla vettura apportate in assistenza. Evans ha visto così prova dopo prova aumentare il suo distacco dal leader, distante adesso 16,4 secondi.

La top five è completata dal pilota di casa Dani Sordo con la Hyundai i20 WRC e da Kalle Rovanpera con la Yaris WRC. Sale al sesto posto Gus Greensmith con la Ford Fiesta di M-Sport, seguito da un ottimo Oliver Solberg, che prende il posto dell’altro alfiere di M-Sport Adrien Fourmaux, che ha perso oltre sette minuti – dopo aver colpito un guard rail sulla PS11, il francese è sprofondato in sedicesima posizione. Ottavo Nil Solans con la seconda i20 della 2C Competition.

Eric Camilli in nona posizione assoluta comanda la classifica WRC2, davanti a Nikolay Gryazin (decimo assoluto) e a Teemu Suninen. Reeta Hamalainen guida il WRC3, davanti a Kajetan Kajetanowicz e Pepe Lopez. Sam Pajari è in testa allo Junior WRC. Si riparte domani con l’ultima tappa: quattro le speciali in programma, alle ore 7 la “Santa Marina”, seguita dalla “Riudecanyes” ripetute per due volte. Il secondo passaggio sulla Riudecanyes sarà valido come Wolf Power Stage, con l’assegnazione dei punti bonus.