Rally di Finlandia, Rovanpera sogna la vittoria in casa, Ogier l’ottavo titolo

A poche ore dal via del Rally di Finlandia, il giovane di Toyota sogna la vittoria in casa, mentre il compagno potrebbe conquistare il suo ottavo titolo mondiale

rally finlandia rovanpera

Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila, Toyota Gazoo Racing WRT, Rally Finland 2019 - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Festeggiare il compleanno gareggiando con una potente WRC Plus sulle velocissime strade di casa a caccia di una nuova vittoria davanti ai propri tifosi, è sicuramente il desiderio di molti. Questo tra poche ore diventerà realtà per il giovane Kalle Rovanpera, al Secto Automotive Rally Finland (1-3 ottobre). Rovanpera metterà da parte i regali venerdì pomeriggio per inseguire la terza vittoria nel WRC (la seconda consecutiva) sulle strade sterrate della sua Finlandia, dopo essere diventato il più giovane vincitore di un rally WRC in Estonia a luglio e dopo il successo in Grecia all’inizio di settembre. Il pilota della Toyota Gazoo Racing è l’ultimo eroe del motorsport di Jyväskylä, la tradizionale sede del rally più veloce nel calendario WRC.

I piloti finlandesi hanno vinto ben 45 volte sulle 49 edizioni, tra cui il quattro volte campione del mondo Tommi Mäkinen, Mikko Hirvonen, Henri Toivonen e il padre di Rovanperä, Harri. Il giovane Rovanpera non sogna nient’altro che dare vita ad un’altra festa per la vittoria in casa. “Correre il Rally di Finlandia con un’auto da rally mondiale sarà una delle cose più belle per me – ha ammesso il ventenne -. Un rally in casa è sempre diverso e il Rally di Finlandia è qualcosa di speciale per me”.

Le auto spesso superano i 200 km/h tra le foreste e i laghi della Finlandia centrale. La velocità, i grandi salti e le creste cieche che mascherano gli angoli significano che le note devono essere dettate perfette e con la massima precisione dai co-piloti. La gara si correrà con alcune settimane di ritardo e con l’autunno ben inoltrato. Temperature più fredde, strade più bagnate e minore aderenza sono i rischi che i piloti dovranno affrontare. “Le condizioni potrebbero essere davvero difficili con il bagnato e il fango – ha spiegato Rovanpera -. Potrebbero cambiare un po’ le cose, ma non vedo l’ora, e sarà davvero bello vedere i fan tifare per noi”.

La classifica mondiale vede il collega della Toyota Yaris Sébastien Ogier con un vantaggio di 44 punti sull’altro compagno di squadra Elfyn Evans. Se i risultati andranno a suo favore, il francese potrebbe conquistare il suo ottavo titolo in domenica, con ancora due appuntamenti da correre. Il team Toyota ha sede appena fuori Jyväskylä e la Yaris è imbattuta al rally di Finlandia da quando il costruttore giapponese è tornato nel 2017. Ma Ogier non dà nulla per scontato. “La Yaris WRC è nata sulle strade finlandesi, quindi dovrebbe comportarsi bene, ma mi aspetto anche una competizione dura, anche da parte dei miei compagni di squadra. Nulla è ancora deciso in campionato, quindi vediamo quale approccio adottare in questo rally”, ha detto.

Anche il giapponese Takamoto Katsuta e il vincitore del 2017 Esapekka Lappi saranno al via con una Yaris. Katsuta ha al fianco il co-pilota Aaron Johnston in attesa del rientro dall’infortunio di Daniel Barritt, mentre Lappi è tornato ai massimi livelli per la prima volta in 10 mesi. Hyundai Motorsport si presenta con il trio delle i20 WRC Plus guidate da Thierry Neuville, Ott Tanak e Craig Breen. Il team coreano insegue la Toyota con 57 punti di distacco e ha bisogno di ottime prestazioni dai suoi piloti. Gus Greensmith e Adrien Fourmaux completano la formazione di alto livello di M-Sport con le Ford Fiesta WRC, il francese Fourmaux ha per la prima volta il nuovo copilota Alexandre Coria. Il rally inizia a Jyväskylä venerdì pomeriggio, l’arrivo domenica pomeriggio dopo 19 prove speciali per un totale di 287,11 chilometri cronometrati.