Aci Rally Monza a porte aperte: i tifosi ammessi in autodromo e prove speciali

Gli spettatori potranno dunque seguire in prima persona la gara, alla sua seconda edizione, dopo il debutto lo scorso anno del mondiale

Aci Rally di Monza

Sebastie Ogier e Julien Ingrassia - Aci Rally Monza 2020

L’Aci Rally Monza, ultimo appuntamento del FIA World Rally Championship in programma tra il 18 e il 21 novembre 2021 all’Autodromo Nazionale Monza, sarà a porte aperte per il pubblico. La tappa del campionato del mondo rally organizzata da Automobile Club d’Italia accoglierà gli spettatori sia sulle tribune del Tempio della Velocità, sia nelle aree appositamente delimitate nelle Prove Speciali esterne a nord del circuito. L’accesso del pubblico avverrà secondo le normative anti Covid in vigore al momento dell’evento e adottando tutte le prescrizioni necessarie per la tutela della salute pubblica.

Gli spettatori potranno dunque seguire in prima persona l’Aci Rally Monza, alla sua seconda edizione, dopo il debutto lo scorso anno del mondiale rally nel Tempio della Velocità quando sono stati assegnati i titoli piloti e costruttori a Sébastien Ogier e Hyundai Motorsport.

Gli appassionati sceglieranno se vivere l’emozione del rally dall’Autodromo Nazionale Monza, seguendo le prove speciali seduti sulle tribune del circuito e divertendosi nel rally village, oppure dai percorsi delle prove speciali esterne, in una zona montuosa che verrà presto comunicata. Maggiori informazioni sulle norme che il pubblico dovrà rispettare, sull’apertura della biglietteria e sul programma dell’evento verranno pubblicate sul sito www.acirallymonza.com