Junior WRC, in Portogallo tutti a caccia di Jon Armstrong

A guidare la classifica è Jon Armstrong con 27 punti. Dietro di lui ben quattro piloti racchiusi in 3 punti

junior wrc armstrong

Jon Armstrong e Phil Hall

I protagonisti dello Junior WRC si preparano per il secondo appuntamento del campionato in Portogallo dopo l’emozionante inizio di stagione in Croazia. A guidare la classifica è Jon Armstrong con 27 punti. Dietro di lui ben quattro piloti racchiusi in 3 punti. Un classico per il campionato del mondo, il Rally del Portogallo ha fatto il suo debutto nel Junior WRC solo nel 2007 e da allora ha regalato emozioni e adrenalina ad ogni appuntamento. Anche nel suo primo anno, il rally ha consegnato un’entusiasmante battaglia tra Urmo Aava e Per Gunnar Andersson, con quest’ultimo che da oltre un minuto di distacco da Aava, ha poi vinto per soli 3,7 secondi.

L’edizione 2021 del Rally de Portugal promette scintille. Alcuni equipaggi cercheranno di accaparrarsi i punti bonus assegnati in base alle speciali vinte, ma questo comporterà un rischio maggiore di sbagliare. Altri invece opteranno per una guida più tranquilla per arrivare al traguardo. La strategia conservatrice ha dato i suoi frutti a Enrico Oldrati e David Holder che sono arrivati ​​secondi e terzi l’ultima volta che lo Junior WRC ha corso in Portogallo. Emil Bergkvist, Ken Torn e Julius Tannert hanno tutti conquistato punti per la vittoria delle speciali, ma hanno perso un buon bottino di punti in classifica a causa di alcuni errori mentre spingevano troppo.

Gli equipaggi possono utilizzare un massimo di 22 pneumatici (incluso lo shakedown) con 20 Pirelli Scorpion K4 (hard) e 8 Pirelli Scorpion K6 (soft). Come al solito, la scelta della giusta mescola di pneumatici sarà un fattore decisivo in quanto gli equipaggi dovranno trovare un equilibrio tra la gestione dei propri pneumatici sul terreno accidentato mantenendo un ritmo competitivo. La mescola morbida K6 è usata in caso di pioggia, ma in diverse occasioni si sono visti equipaggi schierare la gomma morbida anche in altre occasioni, nel tentativo di battere i rivali e vincere la speciale.

La lotta per la vittoria in Portogallo è apertissima. Jon Armstrong e Martin Koci hanno messo a frutto la loro esperienza in Croazia, con il primo vincitore dell’evento e il secondo in testa venerdì e sabato. I due hanno entrambi esperienza al Rally del Portogallo con Koci che si è aggiudicato il secondo e il terzo posto nella Junior WRC nel 2014 e nel 2016. Anche se gli altri sei equipaggi non hanno esperienza sulle speciali portoghesi, ma hanno tanto talento e voglia di vincere, quanto basta per avere grande spettacolo.