Sebastien Ogier contro tutto e tutti vince un incredibile Croatia Rally

Il francese nonostante l’incidente durante un trasferimento di questa mattina, la polizia che tenta di fermarlo ha vinto il Croatia Rally

Ogier Croatia Rally

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia, Croatia Rally - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno ottenuto una vittoria mozzafiato all’ultimo respiro con la Toyota Yaris WRC Plus al Rally di Croazia. Il francese nonostante l’incidente durante un trasferimento di questa mattina, la polizia che tenta di fermarlo e qualche altra piccola noia, è riuscito ad aggiudicarsi il primo Croatia Rally mondiale. Al secondo posto staccato di appena 0,6 secondi il compagno di squadra Elfyn Evans, sul terzo gradino del podio a 7,5 secondi il rivale di Hyundai Thierry Neuville.

Il trio di piloti ha combattuto con le unghie e con i denti fin dal venerdì sulle strade scivolose vicino a Zagabria. Dopo essersi scambiati posizioni in diverse occasioni, la tappa di oggi si è aperta con Ogier davanti a Evans di 6,9 secondi nonostante una foratura di ieri e poco più di 10 secondi da Neuville. Il dramma quando Ogier è stato coinvolto in un incidente durante il trasferimento alla prova di apertura. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma l’impatto ha danneggiato la carrozzeria della Yaris. Evans ha sfruttato i problemi di Ogier per vincere le prime due speciali di questa mattina e il gallese ha iniziato gli ultimi 14 chilometri della Wolf Power Stage con un vantaggio di 3,9 secondi, mentre Neuville seguiva il duo Toyota sempre in terza posizione. É qui che è arrivato il capolavoro del francese che ha letteralmente bruciato il traguardo della Power Stage e conquistato la sua 51esima vittoria in carriera.

“L’emozione è forte – ha ammesso Ogier -. Questa mattina è stata come una folle montagna russa, tra foratura e l’incidente. Sono felicissimo di essere riuscito a rimanere in gara. Immagino sia per questo che facciamo questo sport, per questa emozione”.

Neuville ha incontrato la sua giusta dose di problemi durante il fine settimana, tra cui una scelta di pneumatici sbagliata, un testacoda e un incrocio mancato. Una serie di eventi che ha costretto il belga ad accontentarsi del terzo posto. Ott Tanak chiude un rally per lui non felicissimo al quarto dopo. L’estone non è mai stato del tutto a suo agio con la sua i20, ma è riuscito comunque a tenere dietro un arrembante Adrian Fourmaux, quinto e primo delle Ford Fiesta di M-Sport. È stato un debutto ai massimi livelli impressionante per Fourmaux, che per due volte ha ottenuto il secondo miglior tempo con la sua Fiesta. Takamoto Katsuta ha ottenuto il suo terzo sesto posto consecutivo con l’altra Yaris. Il campionato si sposta adesso verso il primo di una serie di quattro rally su terra al Vodafone Rally de Portugal. Matosinhos ospita l’evento dal 20 al 23 maggio.

Ogier con la vittoria della Wolf Power Stage e i cinque punti bonus, si porta in testa al campionato dopo l’uscita di scena nella prima speciale di venerdì del leader del campionato Kalle Rovanpera. A Craig Breen secondo con la i20 quattro punti, Neuville si porta a casa i tre punti bonus del terzo posto. Evans due punti con il quarto posto e infine Ott Tanak che si è assicurato l’ultimo punto del quinto posto.