Partenza col botto in Croazia: Rovampera out, foratura per Ogier e Mikkelsen

Il finlandese è uscito rovinosamente questa mattina, vanificando quanto di buono fatto vedere ieri durante lo shakedown

croazia rovampera

Parte col botto il Croatia Rally, a pagare il prezzo più alto è il più giovane pilota di Toyota leader della classifica di campionato Kalle Rovampera. Il finlandese è uscito rovinosamente questa mattina dopo soltanto 5 chilometri, vanificando quanto di buono fatto vedere ieri durante lo shakedown. Ma la squadra nipponica vede anche il campione del mondo Sebastien Ogier vittima di una foratura verso il fine prova, ma che comunque è riuscito a non perdere troppo tempo, chiudendo lo scratch a soli 6.5 secondi dalla vetta.

A dettare il passo stamane è Thierry Neuville, che riesce ad imporsi sulla diretta concorrenza pur lamentandosi per la completa assenza di grip. A seguire la Yaris di Elfyn Evans e Scott Martin in seconda posizione provvisoria e Sebastien Ogier e Julien Ingrassia in terza piazza. Ai piedi del podio troviamo Ott Tanak e Craig Breen, i due di Hyundai dopo una partenza eccezionale in mattinata hanno riscontrato qualche difficoltà nel trovare il giusto feeling con il fondo sconnesso e con molti avvallamenti. Il primo delle Ford M-Sport è Adrien Fourmaux seguito dal giapponen di Toyota Katsuta e dal compagno di squadra Gus Greensmith.

Primo colpo di scena nel WRC2 per Andreas Mikkelsen, sul secondo crono fora l’anteriore destra, a guidare la classifica della serie cadetta è il portacolori di Movisport Nikolay Gryazin. Il WRC3 al momento è appannaggio come per le altre gare di Yoann Rossel, marcato stretto da Lindholm e Mayr-Melnhof. A diventare determinante questa mattina è la confidenza che gli equipaggi hanno con le proprie auto, il grip che trovano durante il percorso e la bontà di scrittura note.