A Monte-Carlo Ogier allunga su Loeb e chiude al comando. Guai per Neuville e Tanak

Rovanpera firma il miglior tempo nelle due prove pomeridiane. Neuville perde un ammortizzatore danneggiato, che buca la carrozzeria della i20 N. Tanak fuori

rallye monte-carlo

Sebastien Ogier, Rallye Monte-Carlo 2022

Si chiude con il campione del mondo che torna al comando della classifica il terzo giorno al Rallye Monte-Carlo. La competizione è stata serrata, con Sébastien Ogier e Sébastien Loeb che hanno lottato con le unghie e con i denti per il comando, dopo che Ogier si è ripreso il primo posto questa mattina. Con tratti di neve e ghiaccio, entrambi i Sébs hanno deciso di guidare con le gomme slick, ma è stato Ogier ad avere la vera misura delle condizioni del fondo stradale. Il pilota della Toyota è stato di ben 16,1 secondi più veloce del suo rivale sui 20 chilometri dell’ultima speciale, che gli hanno permesso di tornare in assistenza con un vantaggio complessivo di 21,1 secondi. Craig Breen con la seconda Ford Puma è solitario al terzo posto, mentre Kalle Rovanpera (Toyota) e Gus Greensmith (M-SPort) completano le prime cinque posizioni. Male le Hyundai, con Thierry Neuville che ha avuto un problema con l’ammortizzatore per tutto il giorno e che ha distrutto il cofano della sua i20 N, ha comunque mantenuto il sesto posto. Costretto invece a fermarsi il compagno Ott Tanak. Oliver Solberg perde la top ten a vantaggio del giapponese della Toyota Takamoto Katsuta. Si riprende domani con la speciale numero 14 “La Penne – Collongues”, con la prima vettura che entrerà in prova alle 8.45.