A Monza Ogier chiude al comando la seconda tappa, ma Evans lo tallona

Testa a testa per il titolo iridato tra i due compagni sulle Yaris

aci rally monza ogier

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia - Foto Toyota Gazoo Racing WRT

Si chiude la seconda tappa a Monza. Leader è il francese della Toyota Sebastien Ogier, che ha un piccolissimo vantaggio di mezzo secondo sul rivale Elfyn Evans. I due si sono alternati al comando della gara per tutto il giorno, ma è Ogier chiudere al comando seppur di un nulla. Allo stato attuale il francese è sulla buona strada per conquistare il suo ottavo titolo mondiale, quando mancano soltanto tre prove speciali.

Dani Sordo mantiene il terzo posto con la sua Hyundai i20. Lo spagnolo ha conquistato la posizione sulla PS9, quando il suo compagno di squadra Thierry Neuville ha perso 20 secondi dopo aver colpito un guard rail. I due sono staccati da 19,2 secondi.

I distacchi aumentano alle spalle dei primi quattro. Oliver Solberg con Elliot Edmonson, anche il giovanissimo svedese su Hyundai i20 WRC, ha dovuto gestire il consumo di gomme in montagna e si è attestato in quinta posizione, davanti al giapponese Takamoto Katsuta, che prosegue il proficuo apprendistato sulla Toyota Yaris insieme a Aaron Johnston. Settimo il finnico Teemu Sunninen con Mikko Markkula su Hyundai i20, nonostante un contatto con il muro sulla prova speciale 11; ottavo il britannico della M-Sport Gus Greensmith navigato da Jonas Anderssom su Ford Fiesta WRC, un pò in crisi di freni, quindi, il giovane finlandese Kalle Rovampera con Jonne Halttunen, che sulla Toyota Yaris sta eseguendo perfettamente il compito di scudiero chiesto dal team.

In top ten dopo due tappe Andrea Crugnola e Pietro Ometto su Hyundai i20 N. Esaltante anche la seconda giornata per l’equipaggio di Aci Team Italia che si è portato in vetta alla categoria Rally 2 con gli scratch in 4 crono ed a fine giornata ha scavalcato il francese Yohan Rossel, che con Jaques Julien Renucci su Citroen C3 è leader del WRC3, serie di cui tiene il titolo nel mirino e precede il polacco Kajetan Kajetanowicz su Skoda Fabia.

La classifica WRC2 vede il neo campione Andreas Mikkelesen su Skoda terzo, dopo aver perso terreno per un set up non perfetto e qualche problema tecnico. In testa c’è il russo Nicolay Gryazin che su Skoda mira al pieno di punti iridati per il team Movisport mentre duella con il finlandese della Ford Fiesta Jari Huttunen. Da segnalare anche l’altro ottimo pilota della nazionale italiana Damiano De Tommaso su Skoda Fabia. Costretto alla resa Stefano Albertini su Hyundai, per un’uscita di strada al termine della prova numero 11.

Domani le ultime tre prove che decideranno il campione del mondo 2021. Il gran finale tutto all’interno del Tempio della Velocità. Si partirà con il primo crono “Grand Prix” da 10,29 chilometri alle 7.48, a cui seguiranno i due passaggi sui 14,62 chilometri della “Serraglio”, il primo in diretta tv ed il secondo che sarà la Wolf Power Stage che assegnerà il bonus di punti.