Craig Breen ed M-Sport insieme nel WRC per i prossimi due anni

L’irlandese e il copilota Paul Nagle guideranno la Puma M-Sport Ford nell’era ibrida del FIA World Rally Championship

Craig Breen M-Sport

Craig Breen

È forse il passo più importante della sua carriera sportiva: Craig Breen ha firmato un contratto che lo lega a M-Sport Ford per l’intera stagione 2022 e 2023 del WRC. Ad annunciarlo è la stessa squadra dell’Ovale Blu. Ad affiancare l’irlandese lo storico copilota Paul Nagle. La notizia del passaggio da Hyundai a M-Sport arriva pochi giorni dopo l’ottima prestazione al Rally Finland, dove l’irlandese ha conquistato il terzo gradino del podio. Breen al momento occupa la sesta posizione in classifica nonostante abbia corso la metà dei rally rispetto agli avversari. L’irlandese ha provato la nuova Ford Puma Rally1 in Gran Bretagna poche settimane fa e per lui è pronto un altro test sia su sterrato che su asfalto in Spagna alla fine di questo mese.

“Ho lavorato per un posto nel WRC fin da quando ero un ragazzino – ha detto Breen -. Sono felice di aver firmato con M-Sport e Ford. Penso che io, Paul e questa squadra ci stiamo incontrando al momento giusto e nel modo giusto. Ho iniziato la mia carriera su una Ford di M-Sport e ho sempre sentito che sarebbe successo e questo mi sembra il momento giusto. È stato davvero emozionante incontrare la squadra e vedere la Puma per la prima volta – continua Breen -. Voglio ringraziare Andrea (Adamo ndr.) e tutti i ragazzi di Hyundai: sono stati due anni fantastici con loro. Ma ora è il momento di fare il prossimo passo. Questo è un nuovo inizio – ha continuato l’irlandese -. Avere un programma completo con l’arrivo della prossima generazione di auto ibride è molto importante. Ho molto da imparare. Questo è il più grande cambiamento normativo degli ultimi anni e nessuno di noi conosce bene queste vetture. Sarà un momento emozionante e guidare la macchina per la prima volta è stato fantastico”.

Breen, che ha vinto la WRC Academy 2011 su una Fiesta R2 di M-Sport prima di conquistare la corona Super 2000 l’anno successivo su una Fiesta S2000, ha affermato che Ford gli è sempre stata vicina. E l’amministratore delegato di M-Sport Malcolm Wilson ha ammesso di aver seguito lo sviluppo di Breen per più di 10 anni. “Le sue prestazioni in questa stagione non sono passate inosservate, ha ottenuto risultati fantastici e costanti pur avendo solo un programma WRC parziale – ha spiegato Wilson -. La Puma è una macchina fantastica e non ho dubbi che Craig e la Puma porteranno il successo al team nelle prossime stagioni”.

M-Sport non ha rilasciato informazioni circa i compagni di squadra dell’irlandese, ma gli attuali piloti Adrien Fourmaux e Gus Greensmith dovrebbero rimanere con la squadra anche per il prossimo anno. Il team principal Richard Millener conosce Breen dal suo primo rally su un’auto di M-Sport. “Ho avuto modo di conoscerlo fin da quando gareggiava nel campionato ST ed ero coordinatore del campionato”, ha spiegato Millener.

“Spesso scherziamo su come abbiamo fatto progressi nelle nostre carriere e su dove ci troviamo ora, ma sarà un piacere e un onore ritrovarci con lui e vedere che risultati possiamo conquistare insieme per il le prossime due stagioni, nell’era più emozionante per il WRC”.

Breen ha aiutato Hyundai Motorsport a conquistare due titoli costruttori consecutivi nel 2019 e nel 2020 e il team principal Andrea Adamo ha affermato che lui e Nagle sono stati “preziosi uomini di squadra”. “Sono due uomini che formano un equipaggio molto competitivo. Ci sono sempre stati per noi quando ne abbiamo avuto bisogno e gli auguriamo tutto il meglio per il futuro”, ha detto Adamo.