Safari Rally, la pioggia crea scompiglio ma Neuville non molla, Ogier è terzo e Tanak furioso

L’ultima lunghissima prova in programma oggi si è aperta con i tuoni e con alcune nuvole scure in cielo

safari rally

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia - Toyota Yaris WRC Plus

Si è chiuso il secondo giro di speciali e il terzo giorno di gara del Safari Rally. Neuville è saldamente in testa alla classifica generale, seguito sempre dalla Toyota di Takamoto Katsuta. Sale invece al terzo posto Ogier.

La cronaca. Il pomeriggio in Kenya si è apre con un’altra vittoria di Sebastien Ogier. Thierry Neuville continua a rimanere in testa alla classifica generale, tuttavia, l’alfiere della Hyundai ha perso tempo sulla “Elmenteita 2”, perchè ha rallentato per evitare alcune zebre. Tanak recupera qualcosa a Katsuta. Ottime le prestazioni del duo di M-Sport Adrien Fourmaux e Gus Greensmith, che rimangono saldamente in quinta e sesta posizione. Soddisfatto anche l’italiano Lorenzo Bertelli che in coppia con Simone Scattolin occupa l’ottava posizione, con la sua Ford Fiesta WRC.

Nella special stage 12 arriva l’acuto di Ott Tanak, che ottiene la prima vittoria di speciale del fine settimana nel secondo passaggio sulla “Soysambu”. L’estone ha chiuso con 1 secondo di vantaggio su Sébastien Ogier, con Gus Greensmith terzo con la sua Fiesta. Thierry Neuville continua controllare, nonostante il belga abbia firmato solo il quarto tempo nella speciale, il suo vantaggio su Takamoto Katsuta è aumentato ancora.

L’ultima lunghissima prova in programma oggi, la “Sleeping Warrior 2”, di 31,04 chilometri si apre con i tuoni e con alcune nuvole scure in cielo. La pioggia non tarda ad arrivare mettendo in difficoltà diversi equipaggi. Tra questi quello estone della Hyundai con Ott Tanak e Martin Jarveoja, che perdono oltre 2 minuti, perchè costretti a fermarsi in prova per pulire il parabrezza completamente appannato. Questo regala la terza posizione a Sebastien Ogier. Furioso il campione del mondo 2019: “Dal mio lato l’aria non funzionava. Non riuscivo a vedere. È incredibile”. La prova viene vinta da Dani Sordo, tra quelli che hanno percorso la prova senza la pioggia battente insieme a Formaux e Evans. Neuville mantiene la testa della classifica e aumenta il vantaggio su Katsuta.

Si riparte domani per le ultime cinque prove in programma. Gli equipaggi non avranno a disposizione nessuna assistenza. Si inizia alle 6.26 ora italiana con la “Loldia 1”, di 11,33 chilometri; alle 7.38 la “Hell’s Gate 1” (10,56 km); alle 9.45 la speciale “Malewa” (9,71 km); alle 10.25 il secondo passaggio sulla “Loldia”; e alle 12.18 la “Hell’s Gate 2” che fa da Wolf Power Stage. Sarà di nuovo battagli per la conquista dei punti bonus.