Rally Italia Sardegna, Ogier controlla e guadagna su Sordo ed Evans

Il francese vince altre due speciali e guadagna secondi preziosi. Sordo sembra aver perso un po’ il ritmo

rally italia sardegna

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia - Toyota Yaris WRC Plus

Dopo l’incredibile speciale numero 12 che ha messo fuori gioco il leader della gara Ott Tanak, le prime due prove del giro pomeridiano di questa seconda tappa del Rally Italia Sardegna, sono filate via lisce come l’olio. Sebastien Ogier (che ha vinto entrambe le speciali) ha ampliato il vantaggio su Dani Sordo (lo spagnolo ha perso un po’ il ritmo) e sull’altra Toyota di Elfyn Evans. Continua a viaggiare in quarta posizione Thierry Neuville, che sembra aver trovato – anche se un po’ in ritardo – il ritmo, riuscendo anche e recuperare alcuni secondi ad Evans. Molti piloti si sono lamentati del fondo scivoloso soprattutto nella speciale “Bortigiadas-Aggius Viddalba 1”.

La classifica WRC2 ha visto il cambio di leadership. Un problema ad un bullone ha rallentato e fatto ritardare al check-in Mads Ostberg. Questo è costato al pilota Citroen 1 minuto di penalità, che ha permesso a Huttunen di prendersi la testa della classifica. “É successo sul trasferimento al ritorno in assistenza – ha spiegato Ostberg – è uscito un bullone e si è staccata la ruota. Abbiamo riparato tutto quello che potevamo, aggiustato e ripreso, poi si è staccato di nuovo. Abbiamo dovuto fare così un paio di volte”. Nel secondo passaggio sulla “Sedini-Castelsardo 1”, testacoda del giovane boliviano Marco Bulacia, che perde 20 secondi, ma conserva il terzo posto di categoria.

Da segnalare che la “Bortigiadas-Aggius Viddalba 1”, è stata interrotta per motivi di sicurezza. Martin Prokop è stato l’ultimo concorrente a partire. Gli equipaggi affronteranno alle 17.30 la “Bortigiadas-Aggius Viddalba 2” e alle 18.38 la “Sedini-Castelsardo 2”, che chiuderà la seconda tappa.