Paul Nagle fermato da cavilli burocratici. Louis Louka al fianco di Craig Breen alla Targa Florio

L’irlandese non avrà al fianco il fidato navigatore a causa di alcuni cavilli burocratici

craig breen targa florio

Craig Breen e Paul Nagle - Foto Motorsand4x4

Paul Nagle non potrà essere al fianco di Craig Breen alla prossima Targa Florio. Il pilota irlandese nel suo ritorno sulle strade siciliane dopo ben otto anni di assenza non avrà il fidato navigatore a causa di alcuni cavilli burocratici. A comunicarlo è lo stesso Breen attraverso un post sui social: “Purtroppo, a causa di alcune strane restrizioni anti-Covid in Irlanda Paul non può prendere parte alla Targa Florio insieme a me – scrive l’irlandese -. Abbiamo cercato di trovare una soluzione, ma non è stato così. Sono felice di avere Louis Louka con me a correre questo rally. Mi ha aiutato tanto dietro le quinte durante le gare WRC e sono sicuro che farà un ottimo lavoro la prossima settimana”.

Purtroppo a causa delle restrizioni Covid in vigore in Irlanda, l’Italia come altri paesi Europei vengono considerati ad alto rischio contagio e perciò è previsto che al rientro nel paese debbano sottostare ad una quarantena obbligatoria di 15 giorni, cosa che ha creato non pochi problemi a Paul Nagle. Craig Breen parteciperà alla gara siciliana avvalendosi del navigatore belga del suo staff Louis Louka, che conosce il pilota irlandese sia nel temperamento che nella scrittura e lettura note. Nonostante ciò lo stesso Breen si è detto fiducioso perché questa nuova esperienza sarà per entrambi altamente formativa.