Codemasters si aggiudica i diritti sul marchio WRC

La serie WRC è stata precedentemente gestita dall’editore BigBen Interactive e prima ancora dallo sviluppatore Milestone

codemasters wrc

Codemasters ha firmato un accordo quinquennale esclusivo per sviluppare e pubblicare il gioco basato sul FIA ​​World Rally Championship. L’azienda già sviluppatrice del gioco ufficiale della F1 e dei celebri titoli Grid e Dirt Rally 2.0, gestirà anche i tornei di eSport associati al franchising.

La serie WRC è stata precedentemente gestita dall’editore BigBen Interactive e prima ancora dallo sviluppatore Milestone. Codemasters rilascerà giochi WRC per console, PC e piattaforme mobili, dal 2023 al 2027, così come da accordi con il Promoter del mondiale rally.

L’azienda del Southam Warwickshire possiede un grande knowhow nelle gare virtuali con titolazione, avendo sviluppato la serie ufficiale di giochi di corse di F1 dal 2009. Noi conosciamo bene la Codemasters per i titoli rally rilasciati negli ultimi anni di cui è diventata notoria la sua serie di giochi Dirt – una continuazione del suo famoso franchise Colin McRae Rally – e la società prevede di lanciare Dirt 5 entro la fine dell’anno.

Codemasters afferma che, nonostante l’accordo con i Promoter del WRC, rimarrà impegnata nella serie Dirt nel prossimo futuro: “Il team che si occupa di sviluppare Dirt Rally sta già lavorando al loro prossimo progetto in vista dell’accordo WRC del 2023”. Il primo gioco WRC di Codemasters arriverà non prima del marzo 2024.

Il Campionato del Mondo Rally è uno dei più grandi palcoscenici di corse al mondo, con oltre 830 milioni di spettatori in 150 mercati diversi. Sperando che si persegu come per altri titoli la via della simulazione piuttosto che quella prettamente di massa.