WRC, Montecarlo: Ogier chiude in testa davanti a Evans e Neuville. Brutto incidente per Tanak

Giornata piena di emozioni quella di oggi a Montecarlo. In tre si giocano la vittoria della gara. Tanak fuori dopo un incredibile incidente

montecarlo

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Il rally di Monte-Carlo ha già regalato tantissime emozioni. Dopo lo start di ieri sera con le prime due speciali e il capolavoro di Thiery Neuville, la giornata di oggi si è aperta a sorpresa, con la vittoria nella speciale 3, la Curbans – Venterol di Elfyn Evans.

A segnare la giornata sono stati però, gli incidenti che hanno visto protagonisti Umberto Scandola e il campione del mondo Ott Tanak, “volato” dopo un uscita di strada durante la SS4 Saint Clément sur Durance – Freissinières 1. L’estone, dopo una curva a sinistra in un tratto veloce, è finito largo, uscendo di strada e cappottando per diverse volte, dopo un volo di diversi metri.

Tanak e il copilota Martin Jarveoja sono usciti da soli dall’auto prima di essere portati in ospedale, dove rimarranno una notte in osservazione. “La nostra priorità in tali situazioni è sempre la condizione dell’equipaggio – ha dichiarato il team principal Hyundai Motorsport Andrea Adamo – è consuetudine dopo questo genere di incidenti sottoporsti a dei controlli ospedalieri, i cui risultati hanno per fortuna escluso conseguenze”.

Al termine del giro mattutino, con tre vittorie su tre speciali a passare in testa è Elfyn Evans, che chiude davanti a Thierry Neuville su Hyundai, e al compagno di squadra Sébastien Ogier. M-Sport continua ad avere problemi e Esapekka Lappi sembra essere l’ultima speranza per il team.

Il giro pomeridiano si apre con la vittoria della speciale 6 (la Curbans – Venterol 2) di un altro pilota Toyota. Il 6 volte campione del mondo Sebastien Ogier, che coglie il miglior tempo in 13’20″8. Dietro di lui Thierry Neuville staccato di 5,3 secondi. La vittoria regala la seconda posizione nella classifica generale al francese. “Questa mattina sono stato più cauto – ha detto Ogier – nel pomeriggio abbiamo apportato alcune modifiche all’assetto e ci siamo sentiti più a nostro agio”.

Attimi di panico in Toyota quando Elfyn Evans, ha rischiato di finire in un fosso. Per fortuna il pilota è riuscito a recuperare il controllo della sua Yaris e a concludere la prova.

Nella speciale numero 7 (Saint Clément sur Durance – Freissinières 2), arriva il bis di Sebastien Ogier, che si avvicina al leader della classifica generale e compagno di squadra Evans, che adesso vede il suo vantaggio scendere a 2,7 secondi. L’unico in grado di impensierire le Toyota è Thierry Neuville, che adesso si trova in terza posizione a 10 secondi dal leader.

Nell’ultima “special stage” della giornata (la Avançon – Notre Dame du – Laus 2) di 20,59 chilometri, è proprio il belga a spezzare il dominio delle Toyota. Neuville adesso è staccato di 6,4 secondi da Ogier e 5,2 da Elfyn Evans. La lotta alla fine della giornata sembra una questione a tre dunque. Gli altri sono distanti e non in grado di lottare per le prime posizioni.

Sébastien Loeb è quarto, staccato di 1 minuto e 6 secondi dal trio di testa. Dietro di lui la Ford Fiesta ufficiale di Esapekka Lappi, in ritardo di 50,3 secondi, dal leader Ogier. Kalle Rovanpera, chiude con un ottimo sesto posto assoluto, e dimostra di aver preso confidenza con la Yaris. Dietro c’è Takamoto Katsuta con la quarta Yaris. Eric Camilli chiude ottavo assoluto al volante della Citroen C3 R5.

WRC 2

Davanti a tutti c’è Mads Ostberg. Il norvegese è decimo assoluto e primo di categoria. Il francese è apparso in ottima forma, e ha ottenuto il risultato nonostante una gomma forata a inizio giornata. Secondo in WRC 2 troviamo Ole Christian Veiby con la prima Hyundai i20 New Generation R5 Evo ufficiale.

WRC 3

Il leader del WRC 3 è Eric Camilli, che ha ottenuto l’ottavo posto con la Citroen C3, davanti al compagno francese Nicolas Ciamin.