Neuville al comando del Rally di Montecarlo, disastro per M-Sport

Nella notte di Montecarlo il belga ha messo tutti in riga. Il campione del mondo Tanak si “becca” 25 secondi

neuville

Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

La stagione 2020 non poteva che iniziare nel migliore dei modi, con i primi due scratch cronometrati che hanno visto gli equipaggi impegnati su prove molto selettive. A spuntarla nella notte è stato Thierry Neuville, dopo aver preso le misure della sua Hyundai i20 WRC, sulla prova d’apertura ha distrutto la concorrenza durante il secondo crono, imponendo un ritmo forsennato e rifilando ben 25,5 secondi al diretto avversario.

Sebastien Ogier conclude le prime due prove in seconda posizione, dopo aver fatto segnare il miglior crono sulla prima speciale ha dovuto cedere il passo nonostante avesse scelto le stesse gomme di Neuville non è riuscito a tenere il ritmo del belga in condizioni di ghiaccio e neve. Il podio virtuale dell’88° Rally di Montecarlo si chiude con Ott Tanak, conclude egregiamente il debutto con la nuova vettura nonostante abbia lamentato problemi di visibilità sulla seconda prova speciale a causa dei fumogeni del festoso pubblico monegasco.

Sembra essere davvero partita in salita la gara per M-Sport che al via con quattro vetture ne vede già la metà fuori dai giochi, tutte le auto dell’ovale blu hanno sofferto di alte temperature sul primo tratto cronometrato dovute alle foglie raccolte in prova che hanno ostruito i radiatori e costretto i piloti a rallentare vistosamente. Altri guai hanno raggiunto Suninen e Greensmith durante il secondo scratch, il primo ha accusato noie al cambio che lo hanno costretto al ritiro, rientrerà domani con la regola del super-rally, mentre il secondo ha avuto diversi cali di potenza in prova riconducibili a un guasto alla turbina della sua Ford Fiesta WRC Plus. Buon debutto per Evans e Rovampera alla prima gara su Toyota, riuscendo a difendersi molto bene dagli attacchi di Neuville prima e Loeb dopo concludono le prove nel migliore dei modi.

Nel WRC2 a farla da padrone è stato il solito Mads Ostberg, molto a suo agio con la Citroen C3 R5 che ormai guida da un anno riesce a spuntarla nella notte, alle sue spalle chiudono il podio virtuale Ole Christian Veiby e Nikolay Gryazin.

Appuntamento a domani con le sei prove che andranno a completare la prima tappa di gara di questo 88° Rally di Montecarlo.

LA CLASSIFICA DOPO LA SS2

sicilia vaccino covid