Dakar, tappa 2: vince De Villiers. Terranova si prende la classifica generale

De Villiers regala la prima vittoria alla Toyota. Problemi per Alonso. Terranova si prende la leadership della classifica generale

dakar terranova

304 De Villiers Giniel (zaf), Haro Bravo Alex (esp), Toyota Hilux, Toyota Gazoo Racing, Auto, Car, action during Stage 2 of the Dakar 2020 between Al Wajh and Neom, 401 km - SS 367km, in Saudi Arabia, on January 6, 2020 - Photo Eric Vargiolu / DPPI

Arriva nella seconda tappa della Dakar 2020 la prima vittoria per Toyota. A portare al successo la casa nipponica è stato Giniel de Villiers. I piloti sono portiti questa mattina da Al Wajh, per arrivare dopo 393 chilometri a Neom.

Il pilota sudafricano ha conquistato la vittoria dopo una partenza non proprio felice. Ma dopo il primo waypoint era già nella top 5. Poi la zampata finale, che lo ha portato al successo con 3’57” di vantaggio da Orlando Terranova. Vittoria che è arrivata proprio a pochi chilometri dal traguardo della seconda tappa, che sembrava ormai in mano a Yazeed Al-Rajhi.

Con il secondo posto di oggi, Terranova balza in testa alla classifica generale delle auto. Terranova succede al lituano Vaidotas Zala, vincitore della tappa di ieri, solo ottavo oggi, staccato di quasi 20 minuti. Al terzo posto uno scatenato Khalid Al Qassimi, al volante della Peugeot 3008 DKR privata, preparata dal team PH Sport.

Quarto Mathieu Serradori, Dietro di lui Nasser Al-Attiyah, che ha limitato i danni dopo una partenza a rilento. Chiude invece in quinta posizione Carlos Sainz sulla Mini del team Mini X-Raid, che adesso si trova in seconda posizione nella classifica generale. Dietro di lui, si piazza in settima posizione Yazeed Al Rajhi, seguito in nona posizione da Pélichet. Il vincitore della prima tappa Vaidotas Zala, oggi solo nono e in ritardo di quasi 20 minuti da Terranova.

Soltanto undicesimo il pluricampione della Dakar Stéphane Peterhansel, con oltre 20 minuti di ritardo. É andata decisamente male invece al campione di Formula 1 Fernando Alonso. L’asturiano, pilota del team Toyota Gazoo Racing, al chilometro 160, ha colpito una roccia, rompendo ruota e braccio superiore di una sospensione della sua Toyota. Alonso è stato costretto a scendere dalla Hilux per cercare di riparare il danno, perdendo così oltre 2 ore, prima di riprendere la gara.

LA CLASSIFICA GENERALE DOPO LA SECONDA TAPPA