Rally del Galles, Kris Meeke vince la prima prova speciale. Ancora problemi per Tanak

Meeke si aggiudica la prova di apertura del rally del Galles, davanti a Neuville e ad uno strepitoso Petter Solberg

rally del galles

Kris Meeke e Sebastian Marshall - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

É partito ufficialmente il rally del Galles 2019, con la tradizionale prova serale del giovedì. Sul circuito automobilistico di Oulton Park il più veloce è stato Kris Meeke, ha concluso la tappa speciale di 3,58 chilometri con un vantaggio di 2,1 secondi davanti al belga Thierry Neuville, al volante della Hyundai i20.

“È stato difficile. Era buio, scivoloso e difficile e in queste condizioni era come guidare sul ghiaccio. Oggi non ci sono punti in palio, quindi cercheremo di passare un buon fine settimana”, ha detto Meeke.

Dopo la cerimonia di apertura del tardo pomeriggio a Liverpool, il sipario per questo 12esimo round del FIA World Rally Championship ha regalato un momento da favola a Petter Solberg. Il campione del mondo del 2003 e il quattro volte vincitore del rally del Galles, alla sua ultima gara prima del ritiro, ha guidato la classifica per gran parte della gara sulla Volkswagen Polo R5 prima di essere superato da Meeke e Neuville. Il 44enne norvegese ha chiuso al terzo posto, a 0,5 secondi dal campione del mondo in carica Sébastien Ogier. Andreas Mikkelsen, alla guida della i20, ed Esapekka Lappi, sulla Citroen, completano la top 6.

Inizio da incubo per il leader del campionato Ott Tanak, che chiude in tredicesima posizione con un distacco di quasi 9 secondi dal compagno di squadra Meeke. “Il motore si è fermato. Le luci puntavano la cima degli alberi e mi mancava completamente l’angolo”, ha spiegato subito dopo la prova l’estone.

Fabio Andolfi con il 26esimo posto assoluto è il primo degli italiani, Oldrati chiude 38esimo. Qui il programma completo del rally.

LA CLASSIFICA DOPO LA PS1