WRC, Evans salta anche la Turchia. Ma ci sarà in Galles

Evans ha dichiarato di non avere più molto mal di schiena

wrc elfy evans

Elfyn Evans - Red Bull Content Pool

Continua il periodo di convalescenza per Elfyn Evans. Il pilota della M-Sport Ford è stato assente in Finlandia e Germania dopo essersi infortunato alla schiena dopo un duro atterraggio da un salto al rally in Estonia. Evans potrebbe fermarsi anche per il Rally di Turchia (12-15 settembre), ma sembra che i medici abbiano dato il via libera per tornare al volante della sua Ford Fiesta nel Rally del Galles (3 – 6 ottobre).

“È importante assicurarsi che io sia al 100% prima di tornare, quindi non sarò in Turchia – ha detto Evans -. Per quanto sia frustrante, mi fido dei medici e so quanto sia importante assicurarsi che l’infortunio sia completamente guarito. Quando torno, voglio essere in piena forza e in grado di riprendere da dove eravamo rimasti”. L’assenza di Evans in Turchia significa che M-Sport Ford dovrà gestire solo due auto, per Teemu Suninen e Pontus Tidemand.

Il team principal Rich Millener ha dichiarato che il via libera per Evans di tornare in gara è stato un grande impulso per la squadra che si sta preparando in vista delle ultime gare. “Lui e Scott (il copilota Martin) hanno avuto un ottimo inizio stagione e speriamo tutti che possano tornare subito al top”, ha affermato Millener.

“Non abbiamo avuto fortuna ultimamente, ma siamo concentrati per dare a Elfyn e Teemu le migliori possibilità di lottare per il quarto posto in campionato”, una battaglia che vede attualmente cinque piloti separati da soli 10 punti. Evans prima dell’infortunio era quarto in classifica e, nonostante abbia saltato due rally, adesso si trova al sesto, a due punti da Kris Meeke e uno da Andreas Mikkelsen.