Rally di Roma, si riparte: a Campedelli la prima prova speciale. Ritiro per Rossetti

Giornata conclusiva per il quinto atto del CIR e del FIA ERC. Il romagnolo su Ford Fiesta R5 si porta a casa la prima delle 10 prove speciali di oggi.

campedelli rossetti

Il Rally di Roma Capitale riparte e si tinge sempre più del tricolore. Anche durante la prima prova della giornata conclusiva, la “Affile-Bellegra” (7,34 chilometri) sono stati i piloti italiani a dominare la scena.

Il miglior tempo è di Simone Campedelli e Tania Canton sulla Ford Fiesta R5. Il pilota romagnolo di Orange 1 dimostra di voler recuperare terreno e prepararsi al meglio per il gran finale. In 4’20.7 Campedelli piazza il primo scratch della domenica davanti ad Andrea Crugnola e Giandomenico Basso. Il pilota varesino, affiancato da Pietro Ometto su Skoda Fabia R5 di HK Racing si conferma ancora tra i più veloci, a 9 decimi di distanza da Campedelli in questa speciale.

Molto bene anche Basso, con Lorenzo Granai sulla Fabia R5 di Metior Sport che può iniziare a ragionare in ottica di Campionato, ma soprattutto può mantenere la leadership della gara e gestire il buon margine di vantaggio sugli inseguitori. Il trevigiano è terzo su questa speciale, a +1.7″ da Campedelli, ma è sempre in testa al rally e incrementa il gap su Alexey Lukyanuk di 3.8″ in questa prova speciale. Ora Basso si trova al primo posto con 40.1″ di vantaggio sul russo nella classifica assoluta.

Provano a riprendere il passo degli italiani anche i piloti dell’Europeo. Il britannico Chris Ingram su Fabia R5 chiude quinto sulla “Affile-Bellegra” davanti al polacco Likasz Habaj, anche lui sulla R5 boema. Stessa vettura anche per il toscano del CIRA Rudy Michelini, sesto su questo tratto cronometrato, che è ripartito questa mattina nonostante il ritiro parziale nella giornata di ieri per provare a riscattare un Rally di Roma nuovamente indigesto per lui. Quindi settimo Alexey Lukyanuk che ragiona in chiave ERC e gestisce il vantaggio dai suoi diretti rivali mantenendo comunque la seconda posizione in classifica su Citroen C3 R5, con un gap di 19.6″ su Campedelli, terzo assoluto.

Completano la top ten di questa prova speciale l’ungherese Herczig (Volkswagen Polo R5), e i due piloti della Repubblica Ceca Filip Mares (Fabia R5) e Vojtech Stajf (Polo R5) rispettivamente a +7.7″ e +8.6″.

Luca Rossetti Citroen C3 R5

Intanto brutte notizie per Luca Rossetti, che a causa di un’uscita di strada nel corso del PS4, si è ritirato dal Rally. In quel momento il pilota di Pordenone occupava la terza posizione nella classifica generale. “Abbiamo buttato al vento una buona occasione – ha detto Rossetti – il feeling con la vettura era buono. Seppure si trattasse di una gara che facevamo per la prima volta, dopo un avvio conservativo, nelle speciali 2 e 3 abbiamo staccato degli ottimi riscontri cronometrici. Abbiamo commesso un errore che sicuramente complica il nostro cammino nel Tricolore Rally“.

I tempi completi su FICR.it