Rally Italia Sardegna, con il tetto massimo alle iscrizioni sono 60 gli equipaggi al via

Saranno presenti tutti i big del mondiale nella quinta manche iridata stagionale

iscritti rally italia sardegna

Elfyn Evans e Scott Martin, Toyota Yaris WRC Plus

Sono 60 gli equipaggi iscritti all’edizione 2022 del Rally Italia Sardegna, quinta prova del campionato del mondo rally della FIA in programma dal 2 al 5 giugno prossimo, valida anche per il WRC2 ed il WRC3. È un ottimo numeri di iscritti per la manifestazione, organizzata dall’Automobile Club d’Italia con il supporto della Regione Sardegna, visto che conferma i risultati conseguiti nel 2020 e 2021. In realtà i piloti partecipanti potevano essere di più ma gli organizzatori, con grande rammarico, sono stati costretti stavolta a limitare le iscrizioni a soli 60 equipaggi, escludendo una decina di equipaggi, per esigenze logistiche e regolamentari della FIA.

Saranno in totale 24 le nazionalità diverse rappresentate (Italia, Finlandia, Belgio, Irlanda, Estonia, Giappone, Gran Bretagna, Svezia, Francia, Spagna, Norvegia, Russia, Bolivia, Argentina, Repubblica Céca, Polonia, Paraguay, Cile, Germania, Arabia Saudita, Portogallo, Australia, Grecia, Ungheria), nuovo record per la manifestazione a conferma dell’internazionalità dell’evento, ed a testimonianza di quanto il rally mondiale sia un vero e proprio palcoscenico che promuove la Sardegna diffondendone l’immagine in tutto il mondo. Sarà presente al via una nutrita rappresentanza di ben 15 piloti italiani (dei quali 5 sono sardi), seguiti dai francesi con 7 iscritti, sono invece 6 i finlandesi, 4 gli spagnoli, con poi via via a seguire tutti gli altri.

Al via della gara ci saranno tutti i principali equipaggi partecipanti al campionato del mondo (QUI L’ELENCO ISCRITTI) con 11 vetture Rally1 ibride che saranno affidate ai tre piloti ufficiali di Toyota Gazoo Racing (Rovanpera, Evans e Lappi), Hyundai Motorsport (Neuville, Tanak e Sordo) e ai quattro di Ford M-Sport (Breen, Greensmith, Fourmaux e Loubet). Ci sarà inoltre anche una quarta Yaris Rally 1 affidata a Takamoto Katsuta, mentre nel WRC2 sono ben 36 gli iscritti, tra loro spiccano il campione in carica Andreas Mikkelsen, il russo Nikolay Gryazin ed il boliviano Marcos Bulacia sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Toksport. Ci sarà poi anche il finlandese Teemu Suninen su Hyundai i20 Rally2, con i francesi Eric Camilli e Yohan Rossel in gara su Citroen C3 Rally2. Da segnalare anche la presenza di Martin Prokop, alla sua 17a partecipazione alla corsa isolana, e di Jari Huttunen (entrambi su Ford Fiesta MkII Rally 2), ci sarà inoltre anche il leader del campionato WRC2 Master Mauro Miele navigato da Luca Beltrame che se la vedrà con il tedesco Armin Kremer (entrambi su Skoda Fabia Rally2 Evo) e con Francesco Tali (Ford Fiesta MkII). Nel WRC3 sono invece 4 i piloti al via, da segnalare le presenze del céco Cerny e del nostro Brazzoli su Ford Fiesta Rally 3. Sono poi 5 i piloti sardi al via, tra loro ci sarà navigato da Francesco Fresu su una Peugeot 208 T16 Francesco Marrone, l’unico pilota ad aver partecipato a tutte le 19 edizioni della gara. Al via poi anche Messori-P.Cottu (Skoda Fabia), e Mara-V.Cottu, Fosci-Tendas e Vacca Fois (tutti su Peugeot 208), ed infine Giacomo e Davide Spanu su Ford Fiesta.

L’edizione 2022 del Rally Italia Sardegna, quinta manche del campionato del mondo rally, è in programma dal 2 al 5 giugno con base della manifestazione ad Alghero e speciale d’apertura in programma ad Olbia. La gara è composta da tre tappe e prevede un totale di 21 prove speciali per complessivi 307,9 chilometri cronometrati.