Monte-Carlo, il “Cannibale” chiude al comando la seconda tappa. Ogier resiste

Il francese chiude al comando la seconda giornata a Montecarlo, Ogier si riprende la seconda posizione

rally montecarlo

Sebastien Loeb e Isabelle Galmiche - Foto WRC

Che giornata per Sebastien Loeb e per M-Sport al Rally di Monte-Carlo. Il francese ha fatto sue quattro delle sei prove speciali affrontate oggi, una a testa invece sono andate al rivale Sebastien Ogier e al compagno Gus Greensmith. Il nove volte campione del mondo rimane al comando della gara davanti alle due Toyota di Ogier e Evans.

“É stata una buona giornata – ha detto Loeb, che ha pure dovuto fare i conti con alcuni piccoli problemi all’unità ibrida -. Le prime speciali sono state davvero fantastiche. Credo di aver fatto una buona tappa oggi”.

Thierry Neuville dopo aver lottato con alcuni problemi sulla i20, è riuscito a conquistare il quarto posto. La sua tappa è migliorata nel secondo giro si speciali, dopo una prima fase che il belga ha descritto come un “incubo”, per via di un assetto non proprio ideale. “Non sono mai stato così spaventato durante la guida”, ha detto. Il belga ha irrigidito la sua vettura e ha chiuso con 8,9 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Ott Tanak, con Craig Breen che ha chiuso a 2,5 secondi dall’estone con l’altra Puma.

Il compagno di squadra di M-Sport Gus Greensmith ha festeggiato la sua prima vittoria di speciale nel WRC e occupa adesso la settima posizione. Ma se non fosse stato per un piccolo problema con il sistema ibrido, il britannico sarebbe stato alle calcagna di Neuville. Katsuta, Rovanpera e Solberg chiudono la top ten. Si riparte domani con un’altra emozionante giornata. La speciale numero 9, “Le Fugeret-Thorame-Haute, prende il via alle 8.17 (ora locale).