Gianandrea Pisani e Fabrizio Vecoli vincono il primo Rally di Chiusdino

La nuova gara creata da Jolly Racing Team e Laserprom 015 ha registrato un nuovo successo per l’equipaggio versiliese, al debutto con la nuova vettura della Casa transalpina

rally chiusdino pisani

Gianandrea Pisani e Fabrizio Vecoli, vincitori del primo Rally di Chiusdino

Il 1° Rally di Chiusdino, la nuova e già iconica gara proposta di Jolly Racing Team e Laserprom 015, ha inaugurato la sua storia con il successo assoluto firmato dai versiliesi Gianandrea Pisani e Fabrizio Vecoli, al debutto con la nuova Peugeot 208 Rally4. Per Pisani si tratta del secondo alloro stagionale, arrivato con un’azione di forza avviata dalle prime battute di gara, passando immediatamente al comando per poi riuscire a contenere i ripetuti attacchi da diversi competitor tanto determinati quanto di alta qualità.

La vittoria, per Pisani e Vecoli, è arrivata con l’esiguo vantaggio finale di 6,3 secondi Marco Cambiaghi e Luca Guglielmetti, secondi con una Renault Clio R3C. Assai brillanti dal primo via, i due lombardi hanno saputo ben interpretare le insidie del percorso senese, rivelatosi estremamente selettivo, bravi anche a duellare con forza con il siciliano Marco Runfola, affiancato dalla massese Corinne Federighi, su una vettura analoga. Per loro, gradino più basso del podio con un passivo dal leader di 9,3 secondi, quindi solo tre secondi da Cambiaghi.

Quarta posizione, a 14,8 secondi, l’attesissimo Francesco Paolini, in coppia con Nesti sulla Renault Clio S1600, che non è riuscito ad aver ragione dei rivali che lo hanno preceduto, rivelatisi decisamente ostici anche per un “nome” come lui sulle vetture a trazione anteriore. Ha completato la top five l’equipaggio laziale Di Giovanni-Simone Maini, pure loro con una Clio R3C, autori di una prestazione concreta, sempre precisa ad andare a segno ad ogni occasione cronometrata.

Cittadino-Santi, con la loro Renault Clio RS hanno firmato una brillante sesta posizione finale, di poco davanti agli elbani Volpi-Maffoni, settimi assoluti, certamente in debito di feeling con la trazione anteriore della loro Clio S1600 dopo le significative e brillanti esperienze con le trazioni integrali. Ottava posizione per Bertolacci-Sarti, con una Renault Clio Williams guidata come sempre fa il lucchese, con grande vigore.

La top ten assoluta è stata firmata poi dalla perfetta nona piazza di Andrea Simonetti (Renault Clio R3), tornato con al fianco l’esperto Piero Taccini, ed anche dalla nuova, cristallina prestazione del pisano Nico Signorini, con la piccola ma muscolosa Peugeot 106 kit condivisa con Jacopo Fabbri.

Ha tenuto banco anche il “4° Renault Rally Event”, organizzato in collaborazione con Emanuel Forieri, riservato alle inossidabili Clio Gruppo A e Super 1600. Una sfida nella sfida che ha avuto argomenti importanti, dai “nomi” in gara alle tante vetture che sfileranno nelle “piesse”, uno spettacolo unico. Il successo è andato a Francesco Paolini per le S1600 ed a  Dario Bertolacci per le “Williams” Gruppo A.

La soddisfazione organizzativa, congiuntamente con l’Amministrazione Comunale di Chiusdino è stata totale: alla forte e convinta risposta da parte degli equipaggi (96 iscritti) ha fatto da contraltare il fatto che l’evento ha riportato con gioia una gara di rally in un territorio che sino agli anni novanta era un’icona per le corse su strada, creando certamente beneficio per l’immagine dei luoghi oltre che input economico per il comparto turistico ricettivo.