“Sogno mondiale”, a Monza l’italiana Movisport si gioca il titolo WRC2

Nikolay Gryazin ed Enrico Brazzoli in cerca di punti per regalare il titolo iridato alla scuderia reggiana

Movisport Monza

Nikolay Gryazin e Konstantin Aleksandrov

Ultima chiamata per la suggestione del titolo mondiale per team nel WRC2 per Movisport. Questo fine settimana, all’Aci Rally Monza, ultima prova del mondiale, la scuderia reggiana si gioca un’intera stagione, essendo in corsa per il titolo riservato alle squadre, dove occupa al momento il secondo posto, ma che con la fredda matematica degli scarti da operare può pensare con decisione alla vittoria. Una vittoria che regalerebbe all’Italia un titolo iridato di rally assai significativo.

Designati a portare i punti sono in due, il russo Nikolay Gryazin ed il cuneese Enrico Brazzoli, entrambi con una Skoda Fabia Evo. Gryazin è reduce da una stagione dai forti contrasti, con prestazioni di altissimo livello cui si sono contrapposte altre sfortunate, ma dove comunque, nella categoria WRC2, si è elevato come uno dei più veloci in assoluto. Insieme al suo copilota Konstantin Aleksandrov, cercherà di dare senso compiuto alla propria stagione assicurando a Movisport i punti pesanti per l’iride. Diverso il percorso di Brazzoli, fermo da giugno, ma deciso anche lui a dare il proprio contributo per un fine molto stimolante, oltre che importante, ritrovando al proprio fianco Manuel Fenoli, suo compagno di avventura quando il cuneese conquistò il titolo mondiale R-GT.

“Sarò al debutto con la Fabia R5 Evo della PA Racing – commenta Brazzoli -, praticamente sarà tutto da scoprire tranne il mio copilota, che ritrovo dopo un po’ di tempo e con grande gioia. Sono fermo da giugno, avrò un po’ di ruggine da smaltire, ma ho l’obiettivo ben fissato, quello di dare il mio contributo affinché Movisport possa far arrivare in Italia un titolo iridato di rally, il che sarebbe magnifico. Sono lusingato di poter prendere parte a questa ultima sfida e certamente stimolato al massimo per raggiungere l’obiettivo”.

Al via a Monza, gara certamente indimenticabile e ricca di fascino, anche Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, con la Hyundai i20 Rally2 del RedGrey Team, squadra estone che ha maturato un’importante esperienza nelle gare internazionali con le i20 R5 e i20 N Rally2. “Sono molto contento di poter tornare a correre una gara del Mondiale Rally, specialmente in Italia, e per questo voglio ringraziare Hyundai Motorsport Customer Racing per l’opportunità che mi ha dato – racconta Crugnola. Ho dei bei ricordi del Rally di Monza che ho disputato solo nella versione completamente in autodromo. Questa sarà una gara diversa e più variegata, ma sono convinto che potremmo fare bene anche sulle altre prove. Nei tre rally disputati in Italia con la nuova i20 N Rally2 abbiamo conquistato una vittoria e un secondo posto. La vettura mi piace molto e cercheremo di sfruttare al meglio il grande potenziale che può esprimere, grazie anche al supporto della squadra che sarà fondamentale per trovare il miglior set-up da utilizzare in gara”.

Altri quattro equipaggi firmati Movisport saranno al via dell’Aci Rally Monza: Kevin Gilardoni e Corrado Bonato su una Skoda Fabia R5, poi Andrea Spataro con Alessia Muffolini (Skoda Fabia R5), Gianpietro Bendotti e Giuliano Vaerini (Skoda Fabia Evo) e Massimiliano Settembrini insieme a Giuseppe Mancuso con una Peugeot 208 Rally4.