Campionato Italiano RX, sfida europea a Castelletto con i big del FIA CEZ

Oltre sessanta piloti e otto nazioni rappresentate il prossimo 1 agosto al Castelletto Circuit

Campionato Italiano RX

Paolo Barbieri, Citroen C2 - Foto Dorian Photography

Si preannuncia uno spettacolo davvero avvincente in occasione del Round 5 del Campionato Italiano Rallycross in programma il prossimo weekend al Castelletto Circuit di Castelletto di Branduzzo (PV). Il percorso, rispetto al Round 2 è stato leggermente ritoccato e ora è lungo 1.280 metri (1.310 m il 1° giro), suddiviso in 70% asfalto e 30% sterrato, con un Joker Lap piuttosto breve: 70 metri. La prova lombarda, di coefficiente punti 1,5, è valida anche per il Campionato Austriaco e per il Campionato FIA CEZ (Central European Zone). Questo fatto ha portato a essere presenti molti piloti d’oltralpe: sono ben otto le nazioni rappresentate: Italia, Austria, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Svizzera, Slovacchia e Belgio.
 
SUPERCAR/RX5
Rosario Corallo (Subaru Impreza) e Davide Volterra (Volkswagen Scirocco), insieme al debuttante Riccardo Errani (Ford Mustang), avranno il non facile compito di difendere i colori italiani di fronte ad avversari del calibro dell’austriaco Alois Holler (Ford Fiesta), del tosto polacco Zbigniew Staniszewski (Ford Fiesta RX), campione FIA CEZ in carica, dell’ungherese “Luigi” (Peugeot 208 RX), leader sia del FIA CEZ sia del Campionato Austriaco. Per quanto riguarda le RX5, al via il capoclassifica Davide Riccio (Hyundai i20) e due debuttanti, entrambi al volante di una Peugeot 208 T16 R5: Lucamaria Rizzello e Gian Maria Gabbiani. Quest’ultimo in particolare, figlio di Beppe, pilota di Formula 1 a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, è un debuttante di lusso, dopo una lunga carriera, con risultati di altissimo livello sia in Europa sia negli USA e, dal 2010, con frequenti incursioni nella motonautica: spiccano i due titoli iridati Poweboat Endurance Gr. B e la vittoria, nel 2015, della Venezia – Montecarlo. Gabbiani è anche un volto televisivo piuttosto noto, con apparizioni sui canali Rai, La 7, MTV Italia, Deejay TV e diversi Canali monotematici (Nuvolari TV, Automoto TV e Dinamica Channel).
 
Super 1600
L’attuale leader Silvano Ruga (Renault Clio) e Paolo Barbieri (Citroen C2) dovranno difendersi da avversari molto agguerriti, come il leader dei Campionati FIA CEZ e austriaco Dominik Senegacnik (AUT – Volkswagen Polo) e i suoi due più immediati inseguitori nel FIA CEZ, gli ungheresi Balázs Körmöczi (Suzuki Swift), e Libør Teješ (Audi A1, Under 18).
 
STC
Sarà, con tutte le sue sottocategorie, la classe più numerosa presente al Castelletto Circuit. Nella STC – 2000 non poteva mancare il leader tricolore, austriaco e del FIA CEZ, il ceco Roman Castoral (Opel Astra OPC). Ritornerà anche il giovane – Under 18 – Jean Claude Vallino (Opel Astra), e ovviamente gareggerà anche Matteo Valazza (Citroen Saxo), primo inseguitore di Castoral nel tricolore. Tra gli altri saranno al via anche Ettore Barberis (Honda Civic), la debuttante Ester Pericotti (Renault Clio), lo svizzero, grande esperto di autocross, Carlo Suter (Peugeot 206), il polacco Robert Dabrowski, attualmente secondo nel FIA CEZ e terzo nell’Austriaco con la sua Clio Maxi, l’ungherese Zoltán Held (Peugeot 208 (RC), al momento terzo nel FIA CEZ, lo slovacco Vladimír Marko (VW Polo), e gli austriaci Kejio “Keke” Platzer e Josef Strebinger su Suzuki Civic Type R. Tutta austriaca la starting list della STC – 1600, con ben due donne, le austriache Nadine Kellner (Peugeot 106) e Selina Schadenhofer (Peugeot 106), il campione FIA CEZ in carica e attualmente secondo in classifica, Richard Forster (Volkswagen Polo), Gunter Chmela (Renault Clio) e Georg Gundacker (Peugeot 106). Nelle STC 2000 + finalmente il nostro Alberto Palestrini e la sua Renault Super 5 troveranno degni avversari: sarà al via per esempio il papà di Selina, il forte Karl Schadenhofer, al momento terzo nel Campionato Austriaco con la sua Volkswagen Golf 4. E ancora gli austriaci Stefan Kellner (Renault Megane Mk3), Thomas Handlos (Honda Civic) e Hans Eigenbauer (Skoda Fabia Mk1), gli ungheresi Attila Beke (BMW E87), Laszlo Vamosi (BMW E36 M3) e Zion Gabay (BMW E36) e la nostra Arianna “Ari” Corallo (BMW E36 M3).
 
Kartcross
Tutti presenti i principali protagonisti del campionato: il capoclassifica Marcello Gallo (Lifelive TN5), il suo principale avversario Marco Berniga (Planet Kart Cross K3), il campione in carica Simone Firenze (Semog Bravo Sport), i fratelli Grieco, Matteo e Nicolò (GMN Kart Cross), Maicol Giacomotti (Planet Kart Cross K3), gli Under 18 Kobe Pauwels (Lifelive TN5), Victor Vranckx (Planet Kart Cross K3) e Marcus Antonio Martinelli (GMN Kart Cross), Mauro Vicario (Speedcar Xtreme), il pilota di casa Riccardo Canzian (Speedcar Xtreme) e Nicola Landrini (Planet Kart Cross K3). Gradito ritorno sarà quello di Filippo Bossetti (GMN Kart Cross).
 
Il programma
Sabato 31 luglio sono previste le prove libere: domenica 1 agosto dalle 8.30 partiranno le 3Q. Dalle ore 16 Semifinali e Finali. Il pubblico potrà assistere dal vivo a questo grande spettacolo: i biglietti sono già disponibili on line sul sito ufficiale www.rxitalia.com.

sicilia vaccino covid