Extreme E sbarca in Italia: tappa in Sardegna ad ottobre

Come riferito da Alejandro Agag, imprenditore che gestisce il campionato, si correrà in Sardegna dal 22 e 23 ottobre

Extreme E Sardegna

La Cupra Extreme E

Extreme E il nuovo campionato dedicato ai Suv elettrici sbarca in Italia, per la precisione in Sardegna. La gara sarda sostituirà la tappa in Brasile, cancellata causa Covid. La FIA ha infatti ufficializzato la cancellazione del quarto round previsto in Brasile. Come riferito da Alejandro Agag, imprenditore che gestisce il campionato, la tappa verrà sostituita dalla Sardegna dal 22 e 23 ottobre. “Sono ben lieto di confermare che Extreme E sta finalizzando i piani per gareggiare in Sardegna”, ha detto Agag.

Anche il governatore regionale Christian Solinas si è lasciato andare ad un commento: “È in via di definizione l’accordo col presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani e col promotore Alejandro Agag per portare in Sardegna un grande evento qual è Extreme E, un appuntamento nel quale la Regione sarà al fianco degli organizzatori per il successo dell’evento”.

“La capacità di guardare avanti e di progettare o supportare nuove iniziative che abbiano un orizzonte importante sia dal punto di vista dell’evoluzione tecnica, sia da quello dello spettacolo sportivo, sono state da sempre nel Dna di Automobile Club d’Italia che da sempre è stato il “motore” dello sviluppo dell’auto, anticipando nel corso degli anni le tendenze e gli sviluppi del motorsport. In questo senso va inserito l’accordo tra Aci, Regione Sardegna e Alejandro Agag per la disputa di un evento della serie Extreme E”, le parole del presidente di Aci Italia Angelo Sticchi Damiani.

Da Johan Kristoffersson e Molly Taylor del team Rosberg X di Nico Rosberg passando per Jenson Button, Carlos Sainz Senior e Sebastian Loeb, protagonista alla guida del Suv del team X44 di Lewis Hamilton, sono tutti pronti per la sfida italiana. Poche settimane fa anche la notizia che la nostra Tamara Molinaro è entrata a far parte dell’Extreme E. Lavorerà al fianco del due volte campione DTM Timo Scheider, come consulente e come pilota di riserva nel caso in cui una delle squadre dovesse richiedere una sostituzione durante uno degli “X Prix”.