Rally Estonia, Rovanpera allunga su Breen. Neuville si riprende il terzo posto

Il giovane finlandese della Toyota – a caccia della sua prima vittoria nel WRC – ha vinto cinque delle otto prove speciali in programma oggi

rally estonia rovanpera

Kalle Rovanpera e Jonne Halttunen

Kalle Rovanpera, Craig Breen, Thierry Neuville. Questo il trio che guida il Rally Estonia dopo la prima tappa, tra le più rocambolesche delle gare fin qui disputate, con la pioggia arrivata copiosa a fine giornata. Il giovane finlandese della Toyota – a caccia della sua prima vittoria nel WRC – ha vinto sei delle otto prove speciali in programma oggi, difendendosi dagli attacchi di Craig Breen che ha vinto la prova “Kanepi 2”. Un’altra lotta che sta tenendo banco è quella per il terzo posto, con Thierry Neuville e Sebastien Ogier. Il belga ha recuperato il gap accusato dopo una foratura ed è tornato davanti al rivale della Toyota.

Purtroppo a pagare un prezzo carissimo è ancora una volta Ott Tanak. L’idolo di casa dopo aver aperto la giornata con uno strepitoso tempo sulla speciale “Arula 1”, è stato costretto al ritiro a causa di una doppia foratura causata da un’uscita di strada sulla speciale numero 4, la “Kanepi 1”. Nella speciale 3, il pilota estone era stato già frenato dalla foratura di una gomma, ancora una volta si ritira mentre è al comando della gara. Ripartirà sabato per la seconda tappa. “All’inizio della speciale 4 sono andato largo entrando in una curva a destra e sono finito fuori in un campo. Ho forato 2 gomme e non avendo pneumatici di scorta, per me non è stato possibile continuare”, il commendo del pilota Hyundai.

Ma Tanak non è l’unico ad aver fatto i conti con la sfortuna, anche Takamoto Katsuta si è ritirato dopo un infortunio alla schiena per il suo copilota Dan Barritt, avvenuto probabilmente dopo un atterraggio in uno dei tanti salti presenti sulle speciali estoni. Un problema alla pompa dell’acqua della Ford Fiesta WRC Plus ha fermato invece Gus Greensmith. In difficoltà invece Elfyn Evans, il gallese deluso dalla sua prestazione, accusa un ritardo di oltre un minuto e non sembra avere possibilità di rientrare almeno in lotta per il podio. Il gallese occupa al momento la quinta posizione dietro di lui Teemu Suninen e Pierre-Louis Loubet.

Nel WRC2 il leader è ancora Andreas Mikkelsen con la Skoda Fabia di Toksport, passato al comando dopo che Mads Ostberg ha stallonato una gomma dal cerchio della sua Citroen C3 Rally2 ed è stato costretto a rallentare. Secondo il boliviano Marco Bulacia, seguito dall’alfiere di M-Sport Adrien Fourmaux. Da segnalare in chiusura l’incidente di Sean Johnston, che si è cappottato con la Citroen C3 Rally2 del Sainteloc Junio Team. Si riparte domani mattina con la speciale numero 10, la “Peiepsiaare 1” alle 7.06 ora italiana.