Rally Estonia, Rovanpera sempre più leader. Tanak al rientro vince tre speciali

Il finlandese continua a guidare la gara e triplica il vantaggio su Breen, mentre il campione estone vola

Rally Estonia Rovanpera

Ott Tanak e Martin Jarveoja - Austral / Hyundai Motorsport GmbH

Si è chiuso il giro mattutino di prove speciali della seconda tappa del Rally Estonia. Kalle Rovanpera e il suo copilota Jonne Halttunen continuano a comandare la gara. L’equipaggio di Toyota ha quasi triplicato il suo vantaggio sugli inseguitori. Sono infatti 35,7 i secondi che dividono il finlandese dalla Hyundai di Craig Breen. Thierry Neuville ha cercato il più possibile di allungare su Sébastien Ogier, che si trova adesso a 4,5 secondi. Nonostante il ritiro di ieri, l’idolo di casa Ott Tanak ha fatto registrare il miglior tempo su tre delle quattro prove speciali di questa mattina. Una prova di forza dell’estone, come a voler dimostrare che sarebbe stato lui a dettare legge.

A completare la top five la Toyota di Elfyn Evans e Scott Martin, a 23,2 secondi dai compagni di squadra. Si allontanano invece la Ford Fiesta di di Teemu Suninene e Mikko Markkula e la Hyundai di Pierre-Louis Loubet e Florian Haut-Labourdette. A seguire le prime vetture Rally2, quella del campione ERC in carica, Alexey Lukyanuk in ottava posizione sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Sports Racing Technologies davanti a quella di Andreas Mikkelsen e alla Citroan C3 Rally2 di Mads Ostberg. Da segnalare l’incidente che ha visto protagonista i portacolori di Movisport Nikolay Gryazin e Konstantin Aleksandrov, che si sono cappottati sull’ultima speciale prima del riordino. L’equipaggio è uscito per fortuna illeso, ma la vettura rimasta in carreggiata ha impedito il passaggio dei piloti che seguivano, a cui verranno dati tempi imposti. Gli equipaggi torneranno in prova alle 14.06 ora italiana per la speciale numero 14, la “Peipsiaare 2”.