Rally Lana a porte chiuse e senza pubblico: ordinanza della Prefettura

Su richiesta della Prefettura, per motivi di emergenza sanitaria, la gara organizzata dalla New Turbomark si correrà senza pubblico

rally lana pubblico

Elwis Chentre e Fulvio Florean

Per motivi di emergenza sanitaria, il Rally Lana si correrà senza pubblico. A comunicarlo è la Rally Lana Alive Asd New Turbomark, comitato organizzatore, dopo la richiesta della Prefettura. La decisione è scaturita dal dover attenersi scrupolosamente ai protocolli sanitari vigenti in materia di contenimento del contagio da Covid-19, pertanto l’accesso alle prove speciali sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori, quindi saranno presidiate e controllate. Anche il poter accedere ai luoghi nevralgici di gara (partenza/arrivo, riordinamenti e parco assistenza) sarà consentito nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente, al fine di evitare assembramenti di persone.

L’organizzazione ha previsto un forte impegno mediatico con una diretta “streaming” su Facebook a cura della redazione di Rally Dreamer. Questi saranno gli orari: prova speciale 1 a partire dalle ore 7,30 di sabato 10 luglio ed a seguire le interviste a fine della PS 2 a partire dalle 21,15. Domenica verranno invece seguiti gli ultimi due passaggi della prova speciale “Caprile”, con collegamento dalle ore 12,40 e successivamente alle 16,30.

Nel rispetto del format scelto da Aci Sport, più concentrato e breve, che ha avuto un ruolo decisivo nel consentire – a differenza di tanti Stati europei – la ripresa dei rally in Italia, il Rally Lana riproporrà lo schema dello scorso anno, ma con novità e conferme importanti.

Due le giornate di gara, sabato 10 e domenica 11 luglio. Torna la classica “Oropa”, che sarà al centro del programma di sabato 10 luglio insieme ai due passaggi sulla (leggermente) modificata prova “Tracciolino”. Con la partenza della prima auto in Piazza Martiri della Libertà a Biella dalle ore 17, la luce del giorno accompagnerà solo la prima prova speciale, mentre le altre due avranno il fascino della notte, dei fasci di luce dei fari supplementari che tagliano il buio, atmosfera d’altri tempi. Il programma di domenica 11 luglio sarà invece concentrato sui tre passaggi diurni sulla nuova prova di Caprile, che coinvolge anche uno dei tratti più noti in passato, quello di Ailoche. Arrivo finale a Biella a partire dalle ore 18, sempre in Piazza Martiri della Libertà.