Rally Portogallo, day 2: Ott Tanak sale in cattedra e vince le prime tre speciali

L’estone con la sua Hyundai i20 WRC Plus h triplicato il vantaggio su Evans

rally portogallo tanak

Ott Tanak e Martin Jarveoja, Rally del Portogallo 2021

La seconda tappa del Rally del Portogallo si è aperto con un tris di vittorie di Ott Tanak e Martin Jarveoja. L’estone con la sua Hyundai i20 WRC Plus è stato praticamente perfetto nelle tre speciali del giro mattutino. Prestazione questa che gli ha permesso di triplicare il vantaggio sul primo degli inseguitori: Elfyn Evans, che adesso è staccato di 19,2 secondi. Terzo l’altro alfiere di Hyundai, Dani Sordo, che al momento è 25,3 secondi dal leader.

Thierry Neuville è ripartito dopo l’incidente di ieri, ma solo per poter tentare di portare a casa i 5 punti bonus della Power Stage. Non è ripartito invece Pierre-Louis Loubet. Nella prima speciale, la “Vieira do Minho 1” di 20,64 chilometri, è comunque filato tutto liscio. Ma se le prime tre posizioni sembrano congelate al momento, non si può dire lo stesso dalla quarta posizione in poi, con lotte sul filo dei secondi e continui scambi di posizioni.

Nella seconda speciale della giornata la numero 10, la “Cabeceiras 1”, Neuville ha continuato ad accusare problemi di assetto alla sua i20: “L’auto era inguidabile – ha detto il belga – dobbiamo capire perché scivoliamo ovunque – c’è un problema”. Qualche problemino anche per Sebastien Ogier che si è girato perdendo diversi secondi e permettendo così al compagno più giovane Takamoto Katsuta di riprendersi la quarta posizione nella classifica generale.

La giornata è iniziata non benissimo anche per Adrien Formaux, mentre il compagno Gus Greensmith ha fatto registrare ottime prestazioni. “Stiamo andando abbastanza bene – ha detto il pilota di M-Sport -. Ho faticato un po’ con la macchina in questa speciale, ma va abbastanza bene”. Nella speciale che ha chiuso il giro mattutino e anche la più lunga e difficile del rally, la “Amarante 1”, di 37,92 chilometri, ad entrare per primo in prova è stato Fourmaux, Neuville infatti non è partito in orario. Per fortuna nessuna conseguenza per Greensmith, che se la cava soltanto con un po’ di “batticuore”. Dopo essere arrivato largo in un tornante a destra, la ruota posteriore della sua Fiesta WRC Plus è entrata nel fosso a bordo della strada, ma per fortuna il portacolori di M-Sport, ha tolto il piede dall’acceleratore ed è riuscito a tornare in carreggiata.

Si riparte alle 15.30 ora italiana con la speciale numero 12, la “Vieira Do Minho 1”, seguita alle 16.38 dalla “Cabeceiras Do Basto 2”, dalla “Amarante 2” alle 17.54 e in chiusura la “Porto-Foz 1” alle 20.

LA CLASSIFICA DEL RALLY DI PORTOGALLO DOPO LA SPECIALE NUMERO 11: