Montecarlo, Evans si conferma in testa. Ma è “braccato” da Ogier e Neuville

L’inglese al debutto con la Toyota è protagonista di una prestazione altissima. Ogier si difende

montecarlo evans

Si è conclusa la seconda giornata di gara del Rally di MonteCarlo, con il secondo giro di prove speciali. A spuntarla su tutti è Elfyn Evans che riesce a contenere gli attacchi di un arrembante Thierry Neuville e di un sempre veloce Sebastien Ogier.

L’inglese ha ben saputo gestire i rivali nonostante un’escursione fuori strada sull’ultima prova, che poteva costare caro. “È difficile in queste condizioni leggere il tracciato – ha detto Evans -. Quasi alla fine, ho appena toccato l’acceleratore e l’auto è finita in un fossato. Sono stato fortunato ad uscirne illeso, a volte ne hai bisogno. C’è ancora molta strada da fare”.

Chiude secondo Ogier, che contiene bene gli attacchi dei rivali cercando di non perdere terreno. “Non abbiamo fatto errori veri, ma siamo stati un po’ troppo prudenti sul ghiaccio”.

Thierry Neuville è stato il vero mattatore di questo pomeriggio, sempre all’attacco riesce a recuperare secondi preziosi ai danni degli alfieri Toyota chiudendo a soli 6,4 secondi dal primo e 1,5 dal secondo. “Ho provato a fare di meglio – ha detto Neuville all’arrivo – ma si scivolava molto e non siamo riusciti ad essere più veloci”.

In lotta per la quarta posizione troviamo Sebastien Loeb ed Esapekka Lappi, il primo dopo una condotta di gara regolare e costante si è reso artefice di un testa coda sull’ultimo tratto cronometrato, mentre il secondo dopo l’inizio di gara problematico ha iniziato a trovare feeling con la vettura riducendo il gap a soli 14 secondi con il “cannibale”.

Sesta e settima posizone sono occupate da Kalle Rovampera e Takamoto Katsuta i due al debutto ufficiale con le WRC Plus stanno conducendo una gara regolare e, stanno imparando a sfruttare le loro Toyota.

WRC 2

Sostanzialmente invariata la classifica che vede Mads Ostebrg condurre dopo aver lottato per tutto il giorno con Ole Christian Veiby. Ora vede il suo vantaggio salito a quasi 1 minuto, complice il testacoda del rivale sull’ultima prova di giornata. Chiude il podio Adrien Formaux su Ford Fiesta Mk II.

WRC 3

A comandare la classe è ancora Eric Camilli staccato di ben 1 minuto e mezzo da Ciamin e 2 da Bonato

Appuntamento a domani con le ultime 4 prove della gara a cui oggi sono stati ammessi, come da regolamento, soltanto i primi 60 equipaggi in ordine di classifica. La lotta serrata per la vittoria renderà questo Rally di MonteCarlo uno dei più avvincenti degli ultimi anni.