La proposta che allarma: guanti obbligatori anche per i navigatori?

Nei rally guanti obbligatori anche per i navigatori. La FIA potrebbe trattare l’argomento la prossima settimana

guanti navigatori

Da alcune indiscrezioni trapelate, da rumors, la prossima settimana si dovrebbe discutere nel quartier generale della FIA, l’utilizzo di guanti omologati anche per i navigatori. Qualora fossero confermate le voci che circolano in questi giorni, potrebbe nascere una protesta non da poco nel circus dei rally.

La richiesta pare scaturisca a seguito di un incidente verificatosi nel corso di un rally proprio in Inghilterra, dove ad avere la peggio pare sia stato un navigatore. Ma i guanti, che andrebbero a proteggere le mani dei navigatori, siamo sicuri non portino altri problemi?

L’abbigliamento dell’equipaggio è uno degli elementi di sicurezza personale, insieme a casco e collare. La tuta, così come i guanti e le scarpe devono essere ignifughi. Comprese le cuciture con le quali sono assemblati. Ma non è tutto. Sotto tutti questi indumenti, pilota e navigatore devono indossare sottotuta, calze e sottocasco, anch’essi ignifughi, che contribuiscono a tenere lontane le fiamme dal corpo il più a lungo possibile. Ad oggi, il navigatore è esentato dall’utilizzare i guanti, per poter utilizzare con maggiore facilità il quaderno delle note. Ma adesso tutto questo potrebbe essere stravolto.

Ribadiamo che, le notizie che circolano da alcuni giorni sono soltanto delle voci di corridoio, niente di ufficiale. Pare che se ne debba discutere la prossima settimana, ma ciò non vuol dire che sia sicuro il cambiamento al regolamento. È possibile, come si auspica, che tutto rimanga uguale.

I guanti, è vero che potrebbero proteggere il navigatore in caso di incendio, ma – per molti addetti ai lavori – potrebbero anche creare più incidenti, a causa della difficoltà di sfogliare il quaderno delle note. Con i guanti, soprattutto se interi, potrebbe essere facile sbagliare e sfogliare più pagine contemporaneamente, o non riuscendo a sfogliare per tempo, si rischierebbe anche che il navigatore, dia delle note in ritardo.

Non ci resta quindi che attendere maggiori informazioni a riguardo, noi come sempre, continueremo a tenervi informati.

sicilia vaccino covid