WRC, ciambelle amare per Neuville

Il belga della Hyundai sanzionato per i donuts prima del palco di arrivo sul podio spagnolo

Thierry Neuville in Spagna

Thierry Neuville in Spagna

Ma quanto costa una “ciambella”? Sembra che per Thierry Neuville sia arrivato un conto salato in Spagna, ben 25.000 euro per aver fatto dei donuts prima di salire sul palco di arrivo. Un conto salato, che però potrebbe essere a “soli” 5.000 euro, per buona condotta, se la bravata fatta a Salou non si dovesse ripetere nei prossimi 12 mesi.

Il trentunenne belga, non è nuovo a questo modo di festeggiare, già in Argentina, ad aprile scorso, era stato sanzionato per aver festeggiato allo stesso modo prima di salire sul podio d’arrivo, ma anche in questo caso, Theirry Neuville ha dichiarato che secondo lui non non c’erano problemi legati alla sicurezza.

Ma queste sanzioni, siamo certi che facciano bene al motorsport? Oggi Neuville, domani qualche altro campione, queste esternazioni di gioia piacciono tanto al pubblico che segue i rally, dai più appassionati agli amanti della domenica. Il motorsport, i rally, piacciono anche per questi spettacoli, la bellezza di poter vedere da vicino festeggiare i propri idoli, sentire il rombo dei motori, l’odore della gomma bruciata, insomma, lo show dei rally. È chiaro che la sicurezza viene prima di ogni cosa, ma non sarebbe forse il caso di prevedere maggiori misure di sicurezza, idonee a consentire un festeggiamento pre podio? Magari il prossimo anno la FIA prenderà qualche decisione in tema di organizzazione degli spazi, lo spettacolo è anche questo!