Le voci sull’annullamento del Nido dell’Aquila, PRS precisa: “Tutto falso”

A seguito delle diverse voci circa il possibile annullamento dell’evento, l’organizzazione PRS GROUP ribadisce che il rally si correrà regolarmente.

rally nido aquila nido dell'aquila

PRS GROUP, organizzatore del Rally Nido dell’Aquila 2019, valido quale quarto appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), in programma a Nocera Umbra (Perugia) il 27 e 28 settembre, con un comunicato ha precisato che la gara si terrà regolarmente secondo il programma definito da tempo.

In questi giorni si sono diffuse voci sempre più insistenti di un possibile annullamento dell’evento o addirittura che è stato già annullato. “Si tratta di voci infondate – spiegano da PRS – e di segnalazioni completamente fuori luogo. Azioni che recano danno al lavoro dell’organizzazione in un momento già difficile in se stesso ed il diffondere di notizie prive di fondamento ha il solo risultato – se non lo scopo – di creare problemi sia all’organizzazione stessa che allo sport”.

Probabilmente a generare l’equivoco è stato l’annullamento della cronoscalata prevista per la domenica: “Ma il rally – sottolineano – si svolgerà regolarmente. Il perdurare di notizie assolutamente inattendibili e non provenienti dall’organizzazione costringerà PRS GROUP a denunciare il fatto alle autorità competenti – aggiungono da PSR – per tutelare la propria reputazione e quella dei partner e sponsor che lavorano con passione ed entusiasmo alla riuscita dell’evento”.

Il rally si terrà nell’intera giornata di sabato 28 settembre sulla lunghezza di sei prove speciali in totale (due da ripetere per tre volte): il totale del percorso misura 147 chilometri, di cui 70 di distanza competitiva.