Alba, sulla PS 5 è ancora Loeb il più veloce. Out Signor

Pedersoli segna il secondo crono sulla prova più lunga alle spalle dell’alsaziano.

alba loeb

E’ sempre più all’insegna del “Cannibale” il Rally di Alba 2019. Sebastian Loeb e Daniel Elena con la Hyundai I20 Wrc Plus si aggiudicano la quinta prova speciale con il tempo di 13’22.8. Secondo tempo qui di Luca Pedersoli e Anna Tomasi con la Citroen DS3 Wrc a 36″3, seguito dal francese Stephane Sarrazin con la Hyundai i20 R5 distante di 2″6 dal bresciano. Quarto tempo per Simone MIele (Citroen DS3 Wrc) seguito dal veneto Signor. Proprio dopo questa prova l’equipaggio veneto in lotta per il CIWRC, decide di ritirarsi con la Ford Fiesta Wrc, dopo una prima fase di gara che lo aveva allontanato troppo dalla vetta del rally.

In questa prova, tra le R5 iscritte, Andrea Carella ha toccato e stallonato l’anteriore destra a 2 chilometri dal fine prova. Nonostante questo il piacentino con la SKoda Fabia R5 riesce comunque a chiudere davanti all’avversario principale, Corrado Pinzano, su altra vettura boema. Il biellese nella classifica assoluta è ancora davanti a Carella e cerca di mantenere il suo passo senza commettere errori.

Guardando agli altri iscritti al Ciwrc, bene anche Giampaolo Bizzotto che procede con il suo passo al primo giro di prove, e migliora nel secondo nonostante la presenza di fango sulla prova.

CLASSIFICA DELLA PS 5: 1. Loeb- Elena (HYUNDAI I20 WRC PLUS) in 13’22.8; 2.Pedersoli-Tomasi (CITROEN DS3 WRC) a 36.3; 3.Sarrazin-Renucci (HYUNDAI I20 R5) a 38.9; 4.Miele-Mometti (CITROEN DS3 WRC) a 40.7; 5.Signor-Bernardi (FORD FIESTA WRC) a 45.4; 6.Scandola-D’Amore (HYUNDAI I20 R5) a 45.7; 7.Gino-Ceschino (FORD FIESTA RS WRC) a 45.9; 8.Fotia-Sirugue (HYUNDAI I20 R5) a 48.0; 9.Carella-Bracchi (SKODA FABIA R5) a 48.2; 10.Pinzano-Passone (SKODA FABIA R5) a 54.6.

Questa la top ten dopo la quinta prova: 1. Loeb-Elena (HYUNDAI I20 WRC PLUS) in 38’47.2; 2. Sarrazin-Renucci (HYUNDAI I20 R5) a 1’12.1; 3. Pedersoli-Tomasi (CITROEN DS3 WRC) a 1’42.1; 4. Scandola-D’Amore (HYUNDAI I20 R5) a 1’55.9; 5. Miele-Mometti (CITROEN DS3 WRC) a 1’58.0; 6. Pinzano-Passone (SKODA FABIA R5) a 2’23.1; 7. Signor-Bernardi (FORD FIESTA WRC) a 2’32.1; 8. Carella-Bracchi (SKODA FABIA R5) a 2’49.8; 9. Fotia-Sirugue (HYUNDAI I20 R5) a 3’19.6; 10. Gino-Ceschino (FORD FIESTA RS WRC) a 3’33.5.