Che elenco iscritti per il Ciocchetto, anche quest’anno pienone con grandi nomi

Andreucci

Paolo Andreucci e Maurizio Bimbi su Skoda Fabia Rally2 - Foto AmicoRally

 Si avvicina il Natale e ancora una volta sarà “Ciocchetto Event”. Anche quest’anno, dalla suggestiva location della Tenuta Il Ciocco, vestita di luci per le festività imminenti, “Il Ciocchetto” propone, per il 17 e 18 dicembre prossimi, una gara con il pienone di iscritti: novanta equipaggi al via, poco meno di una ventina di spettacolari “rallydue” presenti, tanti bei nomi dei rally italiani, tra i quali non ha voluto mancare il tredici volte campione italiano rally e rally terra Paolo Andreucci. Tanti motivi di interesse per non perdere il rally che, da trentuno anni, chiude la stagione rallistica italiana, occasione per assistere allo spettacolo in prova speciale e per scambiarsi gli auguri, nell’accogliente e caldo abbraccio del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA, sede di Direzione gara, sala Stampa e degli altri servizi de “Il Ciocchetto Event”. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

I PROTAGONISTI DEL “CIOCCHETTO EVENT” 2022: ANCHE PAOLO ANDREUCCI AL VIA

Come già accennato, Paolo Andreucci, con Maurizio Bimbi a fianco, sarà al via del 31° Il Ciocchetto Event. Gara – dove ha vinto per tre volte – a cui il tredici volte campione tricolore (tra CIR e CIRT) è legato in modo particolare, sia per il fatto che sono le strade di casa ma, soprattutto, quelle dove è decollata la sua strepitosa e ancora vincente carriera. (Leggi qui l’elenco iscritti del Rally il Ciocchetto 2022)

A sfidare Andreucci, un bel gruppo di agguerriti “specialisti” delle corte, adrenaliniche e sempre molto impegnative prove speciali all’interno della Tenuta Il Ciocco, tutti “dotati” della Skoda Fabia rally2, rivelatasi particolarmente a suo agio su queste strade. Alessandro Perico, con Turati, vincitore del rally Il Ciocco 2015, è tra i più accreditati avversari, così come Manrico Falleri, con Sauro Farnocchia, che proverà a incrementare il suo bottino da queste parti, vale a dire le due vittorie del 2001 e 2002 mentre Rudy Michelini, per l’occasione con Spinetti a fianco, vorrà ripetere il trionfo del 2015. Anche “Ciava”, con Manfredi alle note, tenterà di bissare la vittoria del 2013, lui che stacca la licenza solo per fare “Il Ciocchetto”, cui è affezionatissimo.

Tra i piloti più veloci, “clienti” affezionati del Ciocchetto, ma ancora alla caccia della prima affermazione, spiccano i nomi dell’elbano Andrea Volpi, con Gentini, del reggiano Gianluca Tosi, con Berni, del locale Federico Santini, con la sorella Tatiana alle note. Tra gli outsider di lusso, da tenere d’occhio il reggiano Ivan Ferrarotti, con Bizzocchi a fianco: rallista vincente di lungo corso, Ferrarotti si è aggiudicato quest’anno il rally Il Ciocco “versione” Coppa Rally di Zona.

Si ripete la sfida in famiglia tra il “patron” di casa Andrea Marcucci, con Gonnella, e il figlio Luigi Marcucci, con Vellini, mentre l’altro figlio Francesco Marcucci, con Baldacci, sarà impegnato nella agguerrita classe Rally4, regno della Peugeot 208, dove troverà avversari come il giovane Matteo Fontana, con Arnaboldi, l’esperto Gabriele Tognozzi, con Arianna Ravano, e Sara Baldacci, con Emanuele Dinelli, che si regala una gara al volante a fine stagione.

Ancora folta la pattuglia degli altri piloti con vetture Rally2, con mire di alta classifica: sarà interessante vedere se qualcuno tra Fabio Mezzatesta (unico “non Skoda”, al via con una Hyundai i20 Rally2), David TanozziAlessio D’AlessandroAlessandro BindiClaudio Vona e Matteo Bonini riusciranno, alla fine, ad affacciarsi nella “top three” del Ciocchetto 2022.

Tra le Storiche al via, particolare attenzione sarà da riservare al veloce ligure Maurizio Rossi, con Capilli alle note, in gara con una Subaru Legacy.

Non si possono, in chiusura, non menzionare Pier Verbilli, con Tania Bernardi, pronto, ancora una volta, a stupire tutti, proiettando la sua “evergreen” Renault Clio RS nell’attico della classifica assoluta, il pluricampione dei Trofeo Suzuki Stefano Martinelli, con Puppa, al via ovviamente con una Swift 1,0 e l’equipaggio “familiare” che vede al volante Arianna Doriguzzi Breatta, navigata dal padre Franco (Peugeot 106)

IL PROGRAMMA DE IL CIOCCHETTO EVENT 2022: SEDICI PROVE SPECIALI IN DUE TAPPE

Il Ciocchetto Event 2022 è strutturato su ben sedici prove speciali, suddivise in due tappe, per 39,40 km cronometrati totali, inseriti in un percorso totale di 84,47 km, interamente su fondo asfaltato.

La prima tappa prenderà il via sabato 17 alle ore 13.30, dallo Stadio del Ciocco, con arrivo alle ore 19.46 al Parking 2 e comprenderà quattro passaggi sulle prove “College” e “Il Ciocco”.

La seconda tappa scatterà domenica 18, alle ore 8.00 con arrivo finale alle ore 14.46 e comprenderà quattro passaggi sulle prove “Stadio” e “NoiTv”.

Direzione di Gara e Sala Stampa saranno ubicate presso Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA.

PREMI SPECIALI AL CIOCCHETTO EVENT

Il Memorial Maurizio Perissinot è il Trofeo, artistico quanto prestigioso che, dal 2004, è dedicato al ricordo di Maurizio Perissinotche viene consegnato al navigatore primo classificato. E che ogni navigatore vorrebbe avere in bacheca.

Altro premio, stavolta in tema delle festività, viene assegnato, alla premiazione finale, alla vettura giudicata più “natalizia”, vale a dire con la livrea o l’addobbo che verrà valutato il migliore da una votazione che verrà lanciata, nei giorni della gara, sulle pagine social Cioccorally.it

Quinta edizione, infine, nell’ambito del 31° Ciocchetto Event, per il trofeo “Università del Tornante”, premio speciale istituito, in collaborazione con l’organizzazione della gara, dal gruppo del Rally Club Amici del Filato. Il trofeo va a premiare il passaggio più spettacolare, nell’ultimo tornante prima del fine prova della p.s. NoiTv3 ed è riservato a tutti gli equipaggi iscritti, ad eccezione di quelli con vetture Rally2, per dare risalto agli equipaggi che non possono ambire al vertice della classifica assoluta.

ATTO FINALE AL CIOCCHETTO PER IL 17° PREMIO RALLY ACI LUCCA

Si chiude al Ciocchetto un’altra stagione di successo per il Premio Rally Automobile Club Lucca, serie giunta alla 17esimna stagione, che punta a valorizzare al massimo l’espressione motoristica dei suoi affiliati, protagonisti di un confronto che fonda la sua programmazione sui chilometri più impegnativi della Toscana. Già assegnato in anticipo il titolo assoluto Piloti 2022 a Claudio Fanucchi, sulle strade del Ciocchetto si decideranno gli altri titoli e i podi finali, tra cui l’assoluta riservata ai Navigatori, dove la lotta è ancora aperta.

VALERIO BARSELLA: “ORGOGLIOSO DEI TANTI ISCRITTI E DELL’AFFETTO DI TANTI AMICI VERSO LA GARA”

Dal ponte di comando de “Il Ciocchetto Event” non nasconde la soddisfazione Valerio Barsella: “Sono estremamente orgoglioso, nonostante l’affollamento di gare nel mese di dicembre, fino a qualche anno fa evitato da tutti, di aver superato per il terzo anno consecutivo il numero massimo di 90 iscrizioni (80 + deroga). Un elenco di qualità, ricco di campioni e di amici che ogni anno, vengono a festeggiare il Ciocchetto, alcuni facendo la licenza solo per questa gara. Questo significa che, nonostante la fama di gara difficile e piena di insidie, in realtà dimostra di essere molto tecnica, apprezzata da molti bei nomi del mondo dei rally. Il Ciocchetto si dimostra sempre più una gara “amata” anche dal pubblico, che senza muoversi sul percorso, vede passaggi di macchine del rally senza soluzione di continuità. Ma è amata anche dallo staff dei nostri collaboratori, che ogni anno si prodigano per far sì che l’evento, ideato da Icio Perissinot e voluto da Guelfo Marcucci, continui ad essere apprezzato e ambito”.