CIVM, la Coppa Nissena apre l’edizione del centenario

Giornata di verifiche al centro di Caltanissetta per la gara con validità tricolore di CIVM e Auto Storiche. Sabato 17 motori in moto per le due salite di ricognizione e domenica 17 le due salite di gara. Tutto in streaming con diretta su ACI Sport TV (228 Sky) dalle 10.00.

La 67^ Coppa Nissena, Trofeo Michele Tornatore e Memorial Luigi Campione è entrata nel vivo e dopo la presentazione in comune, oggi è protagonista il cuore di Caltanissetta dove si stanno svolgendo le verifiche per i 175 iscritti. Nel pomeriggio anche “Formula 1 in Centro” il primo GP E-Racing previsto in Piazza Garibaldi.

La gara organizzata dall’Automobile Club Caltanissetta per l’edizione del centenario è round conclusivo del Campionato Italiano Velocità Montagna, è penultima prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, appuntamento del Campionato Italiano “Le Bicilindriche”, ottava data del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche, penultimo rush del Campionato Siciliano Velocità Salita per auto moderne e storiche, la serie regionale promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia, oltre che Trofeo Auto Storiche salita di Zona (TASZ).

I motori da corsa si accenderanno dalle 9.30 di domani, sabato 17 settembre, per le due salite di ricognizione sulla SS 122 sui 5.450 metri tra Ponte Capodarso e il Villaggio Santa Barbara, percorso con manto d’asfalto perfettamente ripristinato e con manutenzione appena ultimata da parte dell’ANAS. Alle 9.00 di domenica 18 settembre il Direttore di Gara Marco Cascino con gli aggiunti Gianmarco Lumia e Manlio Mancuso, darà il via alla 67^ Coppa NIssena. Il live streaming sui canali social dei campionati italiani e su ACI Sport TV (228 Sky) inizierà alle 10.40. A partire per prime in gara 1 saranno le auto storiche, seguite dalle Bicilindriche e dai protagonisti del TIVM, quindi i concorrenti del CIVM. In gara 2 ad aprire le partenze le auto del CIVM, seguite dalle Storiche, Bicilindriche e TIVM. Organizzata la viabilità locale con ampie zone riservate in sicurezza al pubblico. Per chi desidera recarsi in zona Paddock o Partenza, le Forse dell’Ordine hanno raccomandato di non parcheggiare assolutamente sulla Strada di Scorrimento veloce Caltanissetta – Gela, ma di uscire a Capodarso e procedere in direzione Enna, dove è stato allestito un ampio parcheggio.

La seconda delle due gare siciliane tricolori è molto ricca di interesse sportivo con tanti protagonisti attesi ed annunciati.


Alla Nissena per onorare il 16° titolo Italiano Assoluto il fiorentino Simone Faggioli sarà al via con la Norma M20 FC Zytek, sulla quale il pluri campione della Best Lap sta testando nuove soluzioni e regolazioni in base agli ultimi dati acquisti. Match fondamentale per aggiudicarsi la prima piazza d’onore tra il trentino Diego Degasperi, il portacolori Vimotorsport che sulla Osella FA 30 Zytek si è aggiudicato in anticipo il titolo di Gruppo E2SS, contro il tenace potentino Achille Lombardi, anche lui in forza alla Vimotorsport, sempre ai vertici delle classifiche assolute con l’Osella PA 2000 Honda del Team Puglia curata dalla NP Racing. Per Lombardi anche un altro duello importante per il primato in classe E2SC 2000, quello con il 23enne siracusano Luigi Fazzino su Osella PA 2000 turbo. Il giovane pilota di Melilli è arrivato più volte sul podio e 4° ad Erice, ma l’insidia per tutti può arrivare dalla Puglia con l’esperto Francesco Leogrande che spera di trovare il definitivo feeling con l’Osella PA 2000 turbo. Tre altri siciliani alla ribalta del CIVM: il ragusano di lungo corso Franco Caruso, che ha sorpreso tutti con la sua indomita passione che lo porta ad usare la Nova Proto NP 01-2 con grande convinzione e bravura; il marsalese Francesco Conticelli salito anche sul podio di Erice con la neo costruita Nova Proto NP 01-2 e la new entry Samuele Cassibba, che dopo alcune convincenti prove in TIVM sulla Nova Proto Sinergy V8 di classe 2000, si è ben messo  in evidenza a Gubbio ed Erice ed ora punta in alto alla Nissena.

Anche i papà dei più giovani driver, Giovanni Cassibba e Vincenzo Conticelli, dono sotto i riflettori della gara, entrambi sulle Osella PA 30. Certi protagonisti della vigilia in classe 2000 il calabrese Luca Caruso su Osella PA 2000 Samo Competition e l’etneo Luca Caruso su Norma M20 FC Honda, entrambi alfieri della messinese CST Sport. Classe 2000 delle monoposto con Giovanni Carfì protagonista in casa al volante della Tatuus cn cui cerca punti definitivi per il TIVM, ma attenzione al catanese Orazio Maccarrone su Gloria e Giuseppe Giugliuto su F.3.

Per le monoposto di classe E2SC in classe 1600 svetta il nome della trapanese Martina Raiti, adesso nella categoria delle biposto con motore preparato. Il palermitano di Termini Imerese Antonino (Ninni) Rotolo su Osella, desidera riscattarsi da qualche noia di troppo avuta ad Erice. Il pugliese di Fasano Giovanni Lisi corre per chiudere al meglio la prima stagione in classe E2SC 1400, sulla Osella con motore Suzuki. Esordio per il 19enne di casa Andrea Di Caro per la prima volta al volante della Nova Proto NP 03 con motore Aprilia, dopo il suo eccellente passato in kart. Arriva da vincitore di Erice alla gara di casa Salvatore Miccichè che lancia la sfida dal volante dell’Osella PA 21 contro avversari accreditati del calibro dell’esperto trapanese Andrea Raiti o del ragusano Orazio Marinelli sulla Norma M20 FC Honda che usa per la terza volta dopo Gubbio ed Erice.