WRC, Thierry Neuville guida l’Acropoli dopo la spettacolare apertura di Atene

Andreas Mikkelsen non è stato così fortunato ed è uscito di scena dopo aver colpito una barriera danneggiando il suo sterzo

neuville

Thierry Neuville leads SS1 Rally Greece

Thierry Neuville ha dato il via al suo EKO Acropolis Rally Greece in grande stile vincendo la prova speciale di giovedì sera allo Stadio Olimpico di Atene.

Decine di migliaia di fan appassionati si sono radunati nell’arena spettacolare per assistere alle immagini e ai suoni delle auto da rally per la prima volta dall’ultima tappa dell’itinerario nel 2006.

Neuville ha guidato un quartetto di auto Hyundai i20 N attraverso l’esplosione di asfalto stretto e tecnico, che ha visto auto e piloti confrontarsi l’uno accanto all’altro. 

Il suo sfidante più vicino è stato, sorprendentemente, la star del WRC2 Teemu Suninen, che ha perso solo un decimo di secondo sul belga con la sua macchina meno potente specifica per Rally2. 

“È come dovrebbe sempre essere”, ha detto Neuville entusiasta mentre indicava la folla numerosa. “C’è un’atmosfera fantastica qui.”

“Congratulazioni agli organizzatori per aver messo in atto questo per noi e per tutti gli spettatori che sono venuti oggi. Dimostra che è possibile portare grandi folle al WRC e dovremmo cercare di fare di più anche in altri eventi”. Ha aggiunto.

Dani Sordo ha conquistato il podio finale appena un secondo alla deriva del suo compagno di squadra di alto livello, con il vincitore dell’Ypres Rally Belgium Ott Tänak solo un decimo più indietro. 

Anche il leader del WRC2 Junior Emil Lindholm stava dando dei pugni al di sopra del suo peso e ha fatto esplodere la sua Škoda Fabia Rally2 Evo tra i primi cinque con una corsa pulita e ordinata. Il compagno di squadra di Lindholm Toksport Andreas Mikkelsen non è stato così fortunato ed è uscito di scena dopo aver colpito una barriera danneggiando il suo sterzo. 

Gaurav Gill era sesto con un’altra Fabia e la mancata accensione che ha fermato la Ford Puma di Sébastien Loeb durante lo shakedown di questa mattina è stata prontamente rettificata dai meccanici di M-Sport. Il nove volte campione del mondo ha completato i primi sette a soli 1,3 secondi dal ritmo di testa. 

Dopo la notte a Corinto, i concorrenti affrontano un estenuante venerdì. È una partenza anticipata – la prima macchina lascia il parco chiuso alle 05:53 – e non c’è servizio fino a tarda sera dopo 108,31 km di azione frenetica.