CRZ, il Rally di Casciana Terme pronto alle sfide con 113 equipaggi, c’è anche la Plus di Santini

Santini

Alessio Santini e Susanna Mazzetti su Ford Fiesta WRC plus al Rally Casciana Terme

Ha superato ampiamente le “tre cifre”, il 40° Rally di Casciana Terme, in programma per questo fine settimana, organizzato da Laserprom 015 e Jolly Racing Team in collaborazione con il Comune di Casciana Terme e con le Terme di Casciana. L’importante traguardo dell’essere stata di nuovo inserita nella Coppa Rally di VI Zona, della quale è la penultima prova stagionale ha generato un elenco iscritti di ben 113 equipaggi, con al via il meglio del rallismo regionale e non solo.

Oltre alle validità ufficiali, sia della Coppa Rally di VI Zona e del Campionato Regionale, la gara sarà valida per il Trofeo Peugeot Rally Regional Club, per il Trofeo Pirelli Accademia, per la Michelin Zone Rally Cup per l’R-Italian Trophy e per il Premio Rally ACI Lucca.

Ci sono due sole vetture World Rally Car “plus” (le protagoniste del mondiale rally) marcianti in Italia, una di esse sarà al via del rally di Casciana Terme, portata in gara da Alessio Santini e Susanna Mazzetti. Santini è il vincitore della scorsa edizione della gara e certamente punta al bis con la supercar “dell’ovale blu”. Ma gli occhi di appassionati ed addetti ai lavori saranno anche per la sfida per la Coppa di Zona, che qui arriva per il penultimo atto.

Dopo cinque appuntamenti, la stagione avviata a marzo con il Rally del Ciocco vede al comando il blasonato parmense Roberto Vescovi che, alla guida della sua Skoda Fabia, ha cinque punti di vantaggio sul valdinievolino Fabio Pinelli, tornato quest’anno in piena attività, anche lui sulla Skoda Fabia. Di sicuro loro due saranno a movimentare la scena, ma avranno a che fare con un “big” del calibro del pisano Michele Rovatti (Skoda Fabia), uno dei grandi protagonisti della stagione IRC ed anche il fiorentino Leonardo Santoni, già brillante terzo assoluto lo scorso anno, avrà voglia di riconferma. Come sicuramente ci sarà il duello tra i gentlemen Giorgio Sgadò (Skoda) e Pierluigi Della Maggiora (Skoda), per la classifica “over 55”, andrà ad infiammare la scena, con possibili intromissioni sia del pistoiese Davide Giordano che del fiorentino Marco Cavalieri (anche loro su Skoda).

Sono poi attesi ad una prestazione di spessore Luca Artino (Skoda), il giovane livornese Dawid Tanozzi, ed anche l’aretino Daniele Segantini (Skoda), che vuole rifarsi del repentino ritiro al rally casalingo in Casentino lo scorso luglio.

Scintille previste anche tra le due ruote motrici, con diversi “nomi” in lizza, a partire dal locale Lorenzo Sardelli (Peugeot 208 Rally4), al valdinievolino Paolo Moricci (Renault Clio Rally4), ai lucchesi Claudio Fanucchi e Andrea Simonetti  (entrambi su Renault Clio R3), poi con Alessio Bellan (Peugeot 208 Rally4), già protagonista l’anno passato ed anche con il giovane Andrea Beghè (Citroen C2).

Interessante poi l’argomento che riguarda le due Toyota GR Yaris a trazione integrale, versione “trofeo”. Al via saranno in due, il pistoiese Alessandro Ciardi, che del monomarca giapponese è campione in carica ed anche protagonista quest’anno, ed il versiliese Gianandrea Pisani, che con la vettura è invece al debutto. Sarà un duello che porterà i due ai vertici, spettacolare e ricco di contenuti tecnici.

Ben cinque le “dame” al via: l’umbra Chiara Galli (Peugeot 208 Rally4), poi Maila Cammilli (Renault Clio Williams) e Paola Fedi, con una Renault Clio Rally5, Maira Zanotti (Renault) e Sabrina Moscardini (MG Rover ZR).

Per il gruppo N di annunciano schermaglie tra le intramontabili Renault Clio RS del fiorentino Federico Feti, del Pratese Emanuele Corti e del pistoiese Leonardo Pucci, quest’ultimo rientrante dopo molti mesi di pausa. 

Ci saranno poi i varii trofei promozionali, a dare ulteriore linfa alle sfide, che con un percorso di elevato livello tecnico produrranno certamente una gara ricca di contenuti.

Proprio per le importanti ricorrenze dell’edizione di quest’anno è stato disegnato un percorso di elevato livello, caratterizzato da tre distinte prove speciali, una delle quali sarà ripetuta tre volte e le altre per due occasioni. Prove Speciali riprese dal passato, capaci di dare forti stimoli a chi vi correrà. Gratificati dai consensi ottenuti nei due anni addietro, gli organizzatori hanno deciso di proporre la corta prova “Casciana Terme”, che aprirà la sfida nella serata di sabato 3 settembre e poi ripetuta altre due volte alla domenica, oltre alla più impegnativa “Montevaso” in conformazione classica e la riproposta prova di “Miemo”, la più lunga del rally, che rispecchia la versione vista nel 2019. In totale la gara conta 248,600 chilometri, dei quali 68,440 di distanza competitiva.

Torneranno le verifiche tecniche nella centrale Piazza Giuseppe Garibaldi (sede anche di partenza ed arrivo) mentre le verifiche sportive e la consegna Road Book saranno allo Chalet delle Terme. Il via alle sfide sarà dalle ore 21,31 di sabato 3 settembre per poi far disputare la “piesse” di Casciana con il fascino immutato dell’oscurità e dei fari supplementari che tagliano il buio, per poi far entrare i concorrenti nel riordinamento notturno di Casciana (dalle ore 22,15) in Piazza Martiri della Libertà.

L’indomani, domenica 4 settembre, la spina dorsale della competizione, con uscita dal riordinamento notturno dalle ore 09,00 ed arrivo finale, sempre in Piazza Garibaldi a Casciana Terme, dalle 16,35. Il riordinamento di metà giornata sarà nell’area antistante la Conad di Capannoli. Sono previsti due “parchi assistenza”, a Peccioli.

Sarà un’edizione importante, assai stimolata dal Comune di Casciana Terme-Lari, dai comuni di Chianni, Capannoli, Peccioli, e dalle Terme di Casciana, che vedono l’evento come utile incentivo per l’immagine del territorio ed un forte sostegno all’incoming. In questo duemilaventidue cade il quarantesimo anno di svolgimento oltre al centenario dell’Automobile Club Pisa, da sempre vicino alle vicende sportive del territorio.

“Il Rally per Casciana è tradizione e futuro insieme – dichiara il sindaco di Casciana Terme Mirko Terreni – per tale motivo colgo l’occasione di questo anniversario per ringraziare gli organizzatori di ieri e di oggi, per aver reso grande e sempre più attrattiva questa manifestazione che continua a crescere nel tempo e che si inserisce in una cornice meravigliosa come quella della nostra cittadina termale, da sempre legata allo sport e alla tradizione motoristica. Auguro davvero buon divertimento ai partecipanti in gara e invito i visitatori non solo a godere dello spettacolo, ma a visitare il nostro territorio, le sue Terme, il suo Castello dei Vicari, le sue eccellenze gastronomiche e paesaggistiche.”

Intervento del direttore dell’Automobile Club Pisa, Francesco Bianchi: “L’Automobile Club Pisa da sempre vicino agli organizzatori con il proprio supporto logistico ed economico celebra la 40° edizione del Rally nell’anno del centenario di fondazione dell’Automobile Club Pisa. Nel 1922 un gruppo di appassionati riunitosi nel centro della città della torre pendente costituirono l’allora Automoto Club Pisa e da quel momento è nato un forte legame fra l’ente, gli automobilisti pisani e tutti i soci specialmente nel campo della pratica sportiva. La gara ha meritatamente conseguito da questo anno la titolarità CRZ-6° zona e siamo convinti che ciò, oltre ad essere un primo traguardo, possa costituire il presupposto per il definitivo rilancio della manifestazione. Vogliamo ad oggi ringraziare innanzitutto le Amministrazioni di Casciana Terme/Lari, Chianni, Capannoli, Peccioli, che ospitano e consentono lo svolgimento di questa manifestazione e soprattutto, intendiamo esprimere la gratitudine dell’Automobile Club a coloro che dagli anni ’70 organizzano con continuità e passione questa gara, oggi nelle mani sicure e competenti della Laserprom015 di Gianni Lazzeri”.