CRZ, sette Rally2 al via del Sosio, l’elenco iscritti delle moderne e delle storiche promette spettacolo

pollara sosio

Marco Pollara e Daniele Mangiarotti su Skoda Fabia Rally2 al Rally del Sosio

Pubblicato l’elenco iscritti del Rally Valle del Sosio delle vetture Moderne e delle Storiche. Sarà spettacolo garantito con ben sette vetture di classe errecinque al via. Con il numero uno sulle fiancate, sarà il pilota di Prizzi Marco Pollara, navigato dal lombardo Daniele Mangiarotti ad aprire le danze, primo sulla Skoda Fabia Rally2 con i colori di CST Sport a difendere la vittoria dello scorso anno. (Leggi qui l’elenco iscritti al Rally del Sosio Moderno)

Ci sono una sfilza di pretendenti all’assoluto a contendersi la vittoria con Pollara e Mangiarotti, quasi tutti su Skoda Fabia Rally2, con Salvatore “Totò” Parisi ed Eleonora Casio , Giuseppe Di Giorgio e Roberto Longo, Carmelo Galipo’ e Devis, Dino Clemente Nucci e Francesco Pitruzzella, Giacomo Bruccoleri e Gianfranco Maria Rappa e concludono il nutrito schieramento di R5 Mauro Santantonio e Luigi Aliberto sulla iconica Peugeot 208 T16.

Ma le vetture a trazione integrale non sono finite, perchè ci saranno a dire la loro anche Alessandro Scalia, navigato da Giovanni Barbaro a bordo della Volkswagen Polo GTI N5, le due Peugeot 207 S200 guidate da Placido Palazzo in coppia con Giuseppe Di Benedetto e Alessandro Centinaro e Giuseppe Avenia e le tre Mitsubishi Lancer EVO IX guidate da Agostino Craparo, Cristoforo Di Miceli e Giuseppe Termine.

Non manca poi il nutrito gruppo di vetture tutt’avanti con le S1600 pronte a far sentire il loro inconfondibile rombo, seguite dagli equipaggi delle varie classi che faranno di tutto per introdursi nella top ten della classifica assoluta.

Agguerrita la lotta nelle classi con i partecipanti della Rally4 e della A6 pronti anche loro ad inserirsi nella “Top Ten”. Tra le auto storiche il nome dei vincitori verrà fuori con certezza dagli equipaggi al via con le Porsche 911. Su tutti spiccano i nomi di “Gordon” e Totò Cicero, Antonio Di Lorenzo e Franco Cardella e Giuseppe Musso ed Ernesto Rizzo. (Leggi qui l’elenco iscritti delle Storiche)

L’appuntamento è rinviato a sabato 3 settembre quando con le verifiche tecniche e sportive, che si terranno in mattinata a Bisacquino, la manifestazione prenderà ufficialmente il suo via. Il complesso storico monumentale della Badia, a Chiusa Sclafani, ospiterà la direzione gara, la sala stampa e la segreteria. La zona artigianale del paese delle ciliegie sarà il fulcro operativo della due giorni dedicata ai motori e ospiterà riordini e parchi assistenza.

La competizione prenderà il via la domenica mattina, alle 8:00 in punto, dalla piazza di Palazzo Adriano, uno dei luoghi simbolo di Nuovo Cinema Paradiso, capolavoro cinematografico valso l’Oscar a Peppuccio Tornatore. L’arrivo dei concorrenti avverrà, sempre nella serata della stessa giornata, in piazza Santa Rosalia a Chiusa Sclafani.

A dirigere la gara sarà Michele Vecchio che coordinerà circa 150 ufficiali di gara che opereranno sul percorso che misura 279,55 chilometri, dei quali 62,64 di tratti cronometrati.