Rally Costa Smeralda, Negri si ritira, strada spianata per Bertinotti verso il Tricolore

Sulla prova numero 6 Negri è costretto a rinunciare alla corsa tricolore per la rottura del motore della Porsche 911 RS

costa smeralda negri

Marco Bertinotti e Andrea Rondi al Rally Costa Smeralda

Proseguono i colpi di scena al 4° Rally Internazionale Costa Smeralda Storico con l’uscita di scena di Davide Negri e Roberto Coppa e la loro 911 RS, leader fino alla speciale 6 dove rompono il motore della Porsche 911 RS. L’out dell’equipaggio biellese della Rally Club Team da accesso a Marco Bertinotti e Andrea Rondi sempre su 911 RS al titolo tricolore 2° Raggruppamento e nella classifica del Trofeo Nazionale Conduttori Asssoluto.

Altre due prove speciali ancora prima del traguardo al Molo Vecchio di Porto Cervo dalle 16.30, ma il titolo tricolore 2° Raggruppamento e la vetta del Trofeo Nazionale Conduttori ormai è sempre più nelle mani di Bertinotti e Rondi.

Questa la situazione assoluta dopo la PS6: 1. Bertinotti-Rondi (PORSCHE CARRERA RS) in 43’02.9; 2. Negri-Coppa (PORSCHE CARRERA RS) a 2.1; 3. Lombardo-Merendino (PORSCHE CARRERA RS) a 8.8; 4. Musti-Caldart (PORSCHE CARRERA) a 1’02.6; 5. Delladio-Ometto (PORSCHE CARRERA RS) a 4’23.6; 6. Lo Presti-Biglieri (PORSCHE 911 SC) a 4’59.9; 7. Corredig-Borghese (BMW) a 5’50.8; 8. Budroni-Pudda (PEUGEOT 205 RALLY) a 6’00.9; 9. Galullo-Calandriello (PEUGEOT 205 RALLY) a 6’11.2; 10. Manetti-Macori (VW GOLF) a 6’28.1