Al Città di Bassano Avbelj asfalta tutti e Miele vince l’International Rally Cup 2021

Simone Miele e Roberto Mometti sono i campioni dell’International Rally CUP 2021

rally bassano avbelj miele

Avbelj Boštjan e Andrejka Damijan, Rally città di Bassano - Foto Mario Leonelli

Non ha lasciato scampo agli avversari Bostjan Avbelj al Rally Città di Bassano, che delle sei prove disputate delle sette in programma, se ne è aggiudicate cinque. A bordo della Skoda Fabia R5 del Team Munaretto, navigato da Damijan Andrejka, ha dettato legge sulle prove del Rally città di Bassano, lasciando le briciole agli avversari. A concludere il podio assoluto Mauro Spagolla e Giuseppe Zamboni su Citroen DS3 WRC e Alessandro Re e Marco Menchini su Wolkswagen Polo GTI R5. Ma a Bassano, si sono inseriti tra i festeggiamenti anche Simone Miele e Roberto Mometti, che a bordo della Citroen DS3 WRC gli è bastato concludere la gara con un ottavo posto assoluto, per vincere il titolo dell’International Rally Cup.

Due anni fa il secondo posto un po’ a sorpresa e in tanti a chiedersi quale fosse il reale valore di questo meccanico di Lubjana, catapultato al “Mundialito del Nordest” per cercare visibilità fuori dai ristretti confini della Slovenia. Ora Bostjan Avbelj ha messo d’accordo tutti i palati fini vicentini con una maiuscola prova d’autore al Rally Città di Bassano, in testa dall’inizio alla fine, cinque scratch sulle sei prove disputate dalla corsa moderna.Vittoria assieme al fido navigatore Damijan Andrejka su Skoda Fabia R5 Evo con il tempo totale di 42’52″2, infliggendo distacchi feroci ai rivali.

Secondo posto per Mauro Spagolla e Giuseppe Zamboni su Citroen Ds3 WRC, a 28 secondi, con la gloria dell’unico scratch sottratto ai vincitori (PS 5 “Valstagna”), salvando l’onore degli equipaggi di casa in una giornata che li ha visti relegati un po’ a comparse dove quasi sempre dettano legge. In crisi con la pressione del turbo Alessandro Battaglin e una Hyundai i20 WRC che non l’ha assecondato, nono al termine del primo giro di prove odierno per poi decidere di lasciare la ribalta. Terzi arrivati Alessandro Re e Marco Menchini su Volkswagen Polo R5 a 35,9 secondi.

Coetaneo di Bostian, il pilota comasco è stato suo fiero antagonista ad inizio stagione dell’IRC al Piancavallo, dove Simone Miele si è preso il terzo posto. Poi le vittorie Al Taro e al Casentino, e una strategia di saggezza al Bassano dove gli bastava persino il ventesimo posto. Invece il varesino ha chiuso ottavo portandosi a casa trofeo e cospicuo montepremi della vittoria assoluta.

Top ten occupata poi nell’ordine da Gianluca Tosi, quarto a 44,5 secondi, Nicola Sartori quinto a 44,5 secondi, Michele Rovatti sesto a 48,9 secondi, Paolo Oriella settimo a 56 secondi, Antonio Rusce nono a 1’15″6 e Francesco Pozza decimo a 1’33″6 (tutti su Skoda Fabia). Migliore dei concorrenti su vetture due ruote motrici Riccardo Tondina su Peugeot 208 Vti in 47’44″1, primo di Classe R2B e 19. assoluto davanti a Giovanni Cocco su Renault Clio S1600, con un margine di 9,6 secondi, e Nicola Cazzaro su Peugeot 208 Rally4  a 13,4 secondi.  

Boštjan Avbelj – Damijan Andrejka – Rally città di Bassano Foto M. Leonelli