Sono 115 gli equipaggi che hanno accettato la sfida del Rally 2 Laghi

Ancora numeri importanti per la gara ossolana che si correrà nel weekend. Soddisfazione in casa NTT Event e in New Turbomark

rally 2 laghi

Sergio Bruni e Diego Esposito

Le carte sono in tavola e sono vincenti; ora bisogna solo giocare. Il 7° Rally dei 2 Laghi è pronto ad andare in scena nella splendida cornice delle valli dell’Ossola tra sabato 24 e domenica 25 luglio con ben 115 equipaggi che proveranno a primeggiare nella graduatoria assoluta e nelle singole classi di appartenenza. Non poteva che essere felice il commento da parte degli organizzatori di NTT Rally Event e New Turbomark che per la prima volta, in sette edizioni, sfondano il muro dei cento iscritti: “Centoquindici adesioni sono un ottimo segnale e siamo felici di poter fare il record di adesioni nell’edizione del ritorno dopo la pausa Covid- spiega Giuseppe “Peppe” Zagami – questo è prova del fatto che i rally nella provincia Azzurra sono un traino importante non solo per le passioni dei numerosi sportivi locali ma anche per l’indotto economico che viene scatenato dall’evento in sé. Siamo orgogliosi di questo risultato e speriamo di poter regalare a tutti una bella edizione”.

Ben venti saranno le vetture di classe S1600 al via che verosimilmente, insieme alle sette R3 presenti, si contenderanno lo scettro della corsa; nella classe “regina” figurano i plurivincitori Caffoni e Minazzi che puntano alla cinquina dopo quattro vittorie in sei edizioni; a dar loro filo da torcere ci penserà un esercito di Renault Clio capitanato dal varzese Bruni, il domese Laurini, i fratelli Fabrizio e Massimo Margaroli, o Giovanella. Guai però a ridurre il lotto dei pretendenti ai soli locali. Da Biella il ritorno del Pirata Alex Bocchio suscita più di una curiosità dopo il rientro al Valli Ossolane di dicembre mentre il francese Audirac sarà certamente una spina nel fianco dei piloti nostrani: in Italia ha già “maramaldeggiato” con autorevolezza. Da Varese Vanni Maran (Fiat Punto) e Re Barsanofio proveranno a dire la loro così come il giovane locale Iani, che dopo le positive esperienze nel Trofeo Suzuki tenterà il salto di qualità. Tutto qui? Nient’affatto: Pelgantini senior, Rolando, Barbieri, Foglietti (C2) sapranno farsi valere.

Anche la classe R3 è pronta a dare concretezza ai vertici; su tutti sono attesi il comasco Vittalini (R3T) già a podio a Domodossola nel 2016 e 2019, il valtellinese Cambiaghi, Pelgantini junior. ed il varesino Comendulli.

In A7 i locali Martinelli (Opel) e Fredelizio (Renault) promettono scintille mentre i concorrenti delle R2C sperano di mettere i loro “musi” nella top 5 assoluta: tra di loro ci sono il crossista Cotone e Macrì oltre al lombardo Daverio. Nella R2B invece, Bellone, Di Pietro, Valsesia e Cittadino faranno scintille. Attenzione a Bracchi e “Bomberos” che con le 106 A6 potranno inserirsi nelle zone di alta classifica. Intramontabili sono le sfide corpose della N2: Sarli, Levati, Fontana, Vagliani, Fodrini, Pennino e Maci non scherzeranno affatto.

Con il numero 84 prenderà parte al Rally 2Laghi anche l’equipaggio formato da Massimiliano Bonafini e Clarissa Chiacchella. Il 42enne pilota di Torriglia e la frizzante 38enne comasca, comporranno una coppia davvero speciale: entrambi sono affetti da Sclerosi Multipla e sulla Peugeot 106 K10 porteranno in gara i colori di Aism, l’Associazione Italiano Sclerosi Multipla per la quali entrambi sono testimonial. “I rally sono da sempre la nostra passione e ne approfittiamo per sfatare dei tabù: nonostante la SM riusciamo a gareggiare e a toglierci soddisfazioni. Così sconfiggiamo la malattia e cerchiamo di portare a tutti un messaggio di speranza e tanta energia positiva”, racconta la Chiacchella.

Sabato 24 si terrà lo shakedown non cronometrato sul tratto di Trontano mentre domenica si competerà per la classifica. Start alle 8:01 e poi Fomarco alle 8:27, Montecrestese alle 9:07 e San Domenico Ski alle 9:47. Riordino (9:58) ed assistenza (12:46) si svolgeranno a Domodossola prima della ripetizione dei tre tratti rispettivamente alle 13:57, 14:37 e 15:17. L’arrivo, con premiazione sul palco, è programmato a Varzo a partire dalle 17:31.