Scatta ufficialmente il Rally di Alba: domani la sfida sulle 9 prove speciali

Passerella d’apertura serale nel cuore di Cherasco, dopo lo shakedown, per i protagonisti del Campionato Italiano WRC

rally alba

Luca Pedersoli e Anna Tomasi sul palco di partenza del Rally di Alba 2021

Aperta con la cerimonia di partenza la quindicesima edizione del Rally Alba, terzo appuntamento valido per il Campionato Italiano WRC 2021, secondo per la Coppa Rally di Zona 1 Aci Sport. La gara organizzata da Cinzano Rally Team è entrata nel vivo già dalla mattinata odierna, con lo shakedown lungo i 2,75 chilometri di asfalto nei pressi di Cherasco seguito in serata dallo start nel centro storico della stessa località in provincia di Cuneo. Una cerimonia serale che ha acceso i fari su una gara che vuole confermarsi tra le più spettacolari del panorama italiano. I contenuti sportivi non mancano di certo, grazie alla presenza di ben 189 vetture ed equipaggi iscritti, tutti passati alle verifiche e presenti al via.

In ordine inverso si sono presentate al grande pubblico, collegato in diretta attraverso Aci Sport TV che trasmetterà tutta la gara “live”, prima le piccole due ruote motrici fino ad arrivare in cima all’elenco con le migliori vetture dell’Italiano. Quindi la Citroen DS3 WRC n°1 di Luca Pedersoli ed Anna Tomasi, da ultime le attesissime Hyundai i20 WRC Plus dell’estone campione mondiale 2019 Ott Tanak e del giovane svedese figlio d’arte Oliver Solberg, entrambi piloti ufficiali portati in gara dal team campione in carica nel mondiale rally Hyundai Motorsport, che si sfideranno nel “Rally Alba Plus” insieme alla Ford Fiesta de “Il Valli”, tutte trasparenti ai fini della classifica di Campionato e Coppa.

Interessanti già i primi affondi di giornata nello shakedown, nel quale si sono messi in evidenza soprattutto i big del CIWRC. Tra loro ha voglia di partire con il coltello tra i denti, dopo il ritiro nei primi due rally, il lariano campione in carica Corrado Fontana, che insieme a Nicola Arena su Hyundai i20 WRC ha segnato il miglior crono in 1’55.4, un decimo meglio di Luca Rossetti e Manuel Fenoli su i20 R5. Molto vicini anche gli altri interpreti della sfida tricolore. Ma si tratta solamente di riscaldamento nei test pre gara, non rilevanti per la classifica. La battaglia vera sarà invece alla domenica con il triplo giro su tre diversi tratti “Somano-Bonvicino” (14,50km), “Igliano–Paroldo” (14,30km), “Niella-Bossolasco” (6,20km), per 105 chilometri cronometrati in un percorso complessivo di 410,42 chilometri, che scriveranno il risultato. Rally Alba che assegnerà un punteggio a coefficiente 1,25 per il Campionato Italiano WRC ed un punteggio a coeff. 1,5 per la Coppa Rally di Zona.

Tra i grandi nomi di questo Rally Alba c’è anche a sorpresa, non in gara, quello di Miki Biasion. Il due volte Campione del Mondo fine anni ’80 ha aperto la cerimonia e passerà per primo sulle prove speciali a bordo della vettura numero 0, la nuova Toyota Yaris GR presentata di recente dal marchio giapponese in vista del prossimo inizio del neonato trofeo monomarca GR Yaris Rally Cup.

LE PROVE IN DIRETTA SU ACI SPORT TV: Prova Speciale 1 “Somano-Bonvicino” – domenica 13 giugno ore 8.05; PS3 “Niella-Bossolasco” – ore 9.25; PS4 “Somano-Bonvicino” – ore 12.15; PS6 “Niella-Bossolasco” –ore 13.35; PS7 “Somano-Bonvicino” – ore 16.22; cerimonia di arrivo (Piazza Cagnasso) – ore 18.25.

CLASSIFICA ASSOLUTA CIWRC: 1.Pedersoli 45pt; 2.Carella 33,5pt; 3.Gino 21,25pt; 4.Rossetti 15pt; 5.Arzà 14pt; 6.Ferrarotti 10,5pt; 7.Testa 10pt; 8. Miele 7pt; 9.Maestrini 5pt; 10.Pedro 3,5Pt