Nasce il primo modello full electric di Cupra: ecco il suv crossover Born

Sarà disponibile in diversi livelli di potenza e con un pacchetto performance e-Boost con potenza erogata fino a 231 cavalli

cupra born

Anche in casa Cupra nasce il primo modello completamente elettrico: Born. Progettata e sviluppata a Barcellona, nella sede centrale di Martorell, Cupra Born sarà prodotta nello stabilimento di Zwickau in Germania a partire da settembre. Secondo il presidente di Cupra e Seat Wayne Griffiths è “il connubio perfetto tra elettrificazione e prestazioni. Guiderà l’espansione del brand in nuovi mercati e porterà al debutto un modello di vendita più efficiente e sostenibile”.

Basata sulla piattaforma MEB del gruppo Volkswagen, Born è il primo modello del marchio a vantare un bilancio netto di CO2 neutro. Il design esterno enfatizza il carattere marcatamente sportivo di Cupra ed esprime agilità e alte prestazioni grazie alla combinazione di superfici fluide e dettagli tecnici. “Born è una rivoluzione nel mercato delle auto elettriche e l’impulso della trasformazione del marchio. Grazie a un design accattivante, prestazioni immediate e un’autonomia di oltre 500 chilometri in modalità completamente elettrica, Born contribuirà alla riduzione delle emissioni di CO2 a livello globale e aiuterà a raggiungere gli obiettivi europei. Ma non finisce qui – spiega Wayne Griffiths -. Grazie alla sua sportività accattivante, vogliamo rendere la nuova generazione di giovani pronti a sfidare le convenzioni parte di questa trasformazione. Ecco perché Cupra utilizzerà modelli di vendita non convenzionali per avvicinarsi a nuovi clienti e portare il marchio al di là dei confini tradizionali”.

A trasmette un senso di sportività contemporanea di Born, sono la regolazione adattiva dell’assetto (DCC) combinata con le sospensioni sportive, l’ESC Sport, lo sterzo progressivo, i freni più larghi e gli pneumatici più ampi montati su cerchi in lega da 20 pollici. Sarà disponibile in due livelli di potenza150 cavalli (110 kW) e 204 cavalli (150 kW). Il pacchetto performance e-Boost a richiesta, disponibile per la versione più potente, aumenta inoltre la potenza erogata fino a 231 cavalli (170 kW). L’accelerazione da 0 a 50 km/h dichiarata è di 2,6 secondi e da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi. La trazione è posteriore, per una sportività più marcata. Il gruppo motopropulsore del nuovo modello 100% elettrico con motore sincrono a magneti permanenti raggiunge una velocità massima superiore ai 16.000 giri/minuto ed è integrato sopra l’asse posteriore, davanti alla parte centrale delle ruote. La coppia viene trasferita attraverso un cambio mono marcia con differenziale, che consente un’erogazione uniforme della potenza per prestazioni immediate.

Quest’auto conta su batterie agli ioni di litio tecnologicamente all’avanguardia, che assicurano un’autonomia di circa 540 chilometri (con la batteria da 77 kWh). Il modello è compatibile con il caricatore rapido da 125 kW CC (per la batteria da 77 kWh). In questo modo, in appena 7 minuti si può ottenere una carica sufficiente per percorrere 100 chilometri. Born è dotata anche di una pompa di calore per ottimizzare l’autonomia in caso di temperature rigide. La struttura si affida alle note e robuste tecnologie per il telaio e combina assi di tipo McPherson all’anteriore e un innovativo design multilink a 5 bracci al posteriore. Si crea così una piattaforma sicura e molto spazio per l’ottimizzazione della potenza erogata dalla batteria.

La batteria è posizionata al centro, tra gli assi. Per effetto di questa caratteristica, il peso è distribuito in un rapporto 50:50 quasi perfetto e il baricentro è basso. Così Born vanta un’architettura base in grado di regalare la sportività e le emozioni tipiche del marchio. La vettura conta anche sul recupero dell’energia in frenata fino a un incredibile valore di 0,3 g quando l’acceleratore viene rilasciato e il motore funge da generatore per convogliare l’energia verso la batteria (ciò avviene attivando la modalità “B”, al posto della “D”). In questo modo, l’usura dei freni si riduce notevolmente. Le dimensioni hanno un ruolo importante nel comportamento dinamico. Il nuovo modello misura appena 4,322 metri in lunghezza, 1,809 metri in larghezza e 1,537 metri in altezza, oltre ad avere un passo di 2,767 metri.

Grazie all’Head-up Display con realtà aumentata, in grado di proiettare sul parabrezza le informazioni più importanti (come le indicazioni dei sistemi di assistenza alla guida e del sistema di navigazione), che appaiono così come sovrapposte con il mondo reale, tutti i dati si trovano direttamente nel campo visivo del conducente. L’esperienza di guida complessiva è così ancora migliore, sottolineando al contempo come al centro dell’abitacolo vi sia sempre il conducente. Lo spazio interno è massimizzato dalle dimensioni di Cupra Born. Il passo di 2.767 millimetri rende possibili le proporzioni necessarie per ospitare il conducente e i passeggeri in modo confortevole, mentre il bagagliaio offre una capacità pari a 385 litri.