Targa Florio, un secondo posto in R1 che sta stretto a Lanzalaco: “Avevamo tutto per vincere”

Il giovanissimo Lanzalaco, dopo una lotta serrata con Nicelli, a causa dell’annullamento delle ultime due prove, non è riuscito a bissare il successo della classe R1 e del Trofeo Renault Clio

targa florio lanzalaco

Giovanni Lanzalaco e Antonio Marchica

Concluso il weekend motoristico dedicato alla “Cursa”, è tempo di bilanci in casa Delirio Motorsport, dove l’alfiere Giovanni Lanzalaco, in coppia con il suo abituale navigatore Antonio Marchica, ha portato in gara la Renault Clio Rally 5 gestita dalla NDM Tecno per conto della MC Racing.

Il giovanissimo Lanzalaco, dopo una lotta serrata con lo Stradellino Nicelli, a causa dell’annullamento delle ultime due prove, non è riuscito a bissare il meritato successo della classe R1 e del Trofeo Renault Clio, dovendosi accontentare di una strettissima seconda posizione. Il portacolori della scuderia Ateneo, visto il quantitativo limitato di gomme disponibili, ha scelto di affrontare il secondo giro di prove con pneumatici usati, lasciando le nuove coperture per l’ultima tornata delle “speciali”. Vittoriosi sulla prima prova dell’ultimo giro, recuperando mezzo secondo dei due che li divideva dal primo di classe Nicelli, hanno dovuto alzare bandiera bianca con l’annullamento delle ultime due prove, a causa di diversi incidenti, dovendosi accontentare, appunto, della seconda posizione. Con il risultato colto sulle strade di casa, comunque, Lanzalaco si è portato al comando del “tricolore” riservato alle vetture di classe R1.

“Sinceramente, sapevo di avere il potenziale per vincere, ed il secondo posto, sulle strade di casa, lascia un po’ di amaro in bocca – le parole di Lanzalaco -. Purtroppo siamo stati sfortunati: visto il numero contingentato di gomme, avevamo scelto di affrontare il secondo giro con pneumatici usati, lasciandoci le “calzature” nuove per l’ultima tornata di prove speciali. Avevamo vinto la prima prova dell’ultimo giro, ma poi per vari incidenti sono state annullate le altre due e la nostra strategia non ha funzionato. Al di là di ciò, sono contento perchè ho avuto modo di conoscere meglio la vettura, su asfalti veloci ed asciutti, diametralmente opposti alla tipologia di percorso e del meteo trovati a Sanremo. Poi beh, la Targa Florio è una gara stupenda, ed avervi preso parte, oltre ad essere stato protagonista, è una soddisfazione immensa. Ora siamo in testa al CIR R1, una posizione che proveremo a difendere e consolidare, con il prezioso supporto e la professionalità di NDM Tecno, nei prossimi appuntamenti tricolori”.

Diviso tra gioia e rammarico anche il commento del navigatore Antonio Marchica. “Sapevamo di avere il giusto potenziale per vincere, un secondo posto, con così poco distacco e sulle strade di casa, lascia l’amaro in bocca. La strategia degli pneumatici, purtroppo, non ci ha permesso di vincere, per come meritavamo, questa meravigliosa gara. Giovanni è un talento, anche se solo alla sua seconda “Targa” della carriera, va veramente forte in ogni condizione, anche con le gomme usate, ha dimostrato di saper gestire la vettura portandola molto spesso oltre il limite e facendomi prendere anche qualche piccolo spavento. Sono felice di condividere con lui l’abitacolo e soddisfatto dell’ottimo lavoro che stiamo effettuando su questa meravigliosa vettura che è per noi ancora da scoprire. Non possiamo certamente adagiarci sugli allori dopo questi due podi, adesso siamo in prima posizione nel Trofeo Clio R1 e questo ci carica per cercare di difenderla e consolidarla fino alla fine del campionato. Un sentito ringraziamento a chi ci supporta, Elle Trasporti Srl, Karmat Auto Srl, Scuderia Ateneo ed al partner tecnico STC”. Prossimo appuntamento per l’equipaggio Lanzalaco e Marchica, al Rally di Alba del 12 e 13 Giugno 2021.